Sammy Basso cavaliere della Repubblica/ Onorificenza per il 23enne malato di progeria

Sammy Basso, il giovane affetto da progeria, nominato Cavaliere della Repubblica da Mattarella

Sammy Basso (Facebook)
Sammy Basso (Facebook)

Sammy Basso è stato nominato cavaliere della repubblica italiana da parte di Sergio Mattarella. Si tratta del giovane ragazzo padovano, affetto da una malattia molto rara che in volgare viene definita “invecchiamento precoce”. Sammy ha 23 anni ed è una delle persone in tutto il mondo affette da questa malattia, più longeva. Il povero Basso, che dall’aspetto sembra avere un’ottantina d’anni, aveva affrontato lo scorso febbraio un’operazione al cuore presso l’ospedale San Camillo di Roma, e lo aveva fatto contro il parere dei chirurghi americani: ma il professore Musumeci aveva studiato per mesi il caso di Basso, come ricorda Repubblica, e alla fine aveva deciso di intervenire. Sammy ha superato anche questa, e vista la sua tenacia, grinta, forza e determinazione, ma anche il suo coraggio e la sua voglia di fare, ha ricevuto la prestigiosa onorificenza da parte del capo dello stato.

SAMMY BASSO NOMINATO CAVALIERE DELLA REPUBBLICA

«Questa onorificenza non è merito di una sola persona – commenta lo stesso Basso – ma di tutti coloro che negli anni hanno lavorato sodo per dare vita a questa nostra missione. Non sono che un volto di tutto l’impegno e di tutta la perseveranza che in tanti abbiamo messo in gioco! L’obiettivo futuro? Coinvolgere sempre di più le istituzioni affinché comprendano l’importanza della ricerca scientifica e affinché si impegnino in questa grande missione». Sammy ha aggiunto che con il titolo di Cavaliere il presidente della repubblica e lo stato italiano hanno riconosciuto l’impegno messo nella ricerca sulla progeria (la malattia di cui appunto è affetto il giovane) e sulla divulgazione scientifica. I genitori di Basso scoprirono la patologia del figlio quando lo stesso aveva appena 2 anni: i medici gli diedero 13 anni di vita, ma mamma e papà non si sono mai arresi, iniziando a girare il mondo per trovare risposte. Lo stesso Sammy è cresciuto, si è laureato in biologia molecolare all’università di Padova, ed ora sta studiando la progeria grazie anche alla fondazione dell’A.I.Pro.Sa.B. (Associazione Italiana Progeria Sammy Basso).



© RIPRODUZIONE RISERVATA