SAMMY BASSO/ “Il presente è l’unico momento in cui possiamo fare qualcosa”

- Emanuele Ambrosio

Sammy Basso si racconta a Che ci faccio qui di Domenico Iannacone su Rai3: il presente è l’unico momento in cui possiamo fare qualcosa”

Samy Basso, che ci faccio qui

Sammy Basso si racconta nella nuova puntata di “Che ci faccio qui“, il programma di interviste condotto da Domenico Iannacone nella fasce pre-access time di Rai3. Il 23 enne di Vicenza, affetto da progeria, una malattia rarissima che provoca invecchiamento precoce del corpo, è pronto a condividere la sua storia di vita, ma soprattutto di speranza. Nonostante la malattia e le grandissime difficoltà, Sammy non si è mai arreso. Ha conseguito una laurea e con il supporto della famiglia ha fondato un’associazione per aiutare tutte quelle persone come lui sono affette da questa malattia. “Per me pensare al futuro significa agire ora perché il presente è l’unico momento in cui possiamo fare qualcosa” dice tra le tante cose Sammy, esempio di come nella vita si debbano oltrepassare i limiti fisici o imposti dalla natura.

Sammy Basso riceve l’Onorificenza di Cavaliere della Repubblica

Crederci sempre, arrendersi mai. Sammy Basso è il chiaro esempio che nella vita è così. In questi giorni, infatti, il 23 enne affetto da Progeria ha ricevuto un importantissimo riconoscimento. Si tratta del titolo di Cavaliere della Repubblica, un onorificenza che Sammy ha ricevuto con grande emozione dedicandola a “tutti coloro che negli anni hanno lavorato sodo per dare vita a questa nostra missione”. Nato con questa patologia, a Sammy inizialmente avevano dati soli 13 anni di vita, ma lui non si è mai arreso. Ha lottato sempre contro questa terribile malattia diagnostica a soli 2 anni ed oggi ha vinto lui. Non solo, ha smentito le previsioni dei medici, ma dal 2005 ha fondato anche l’Associazione Italiana Progeria con cui si occupa delle famiglie e dei pazienti affetti a questa patologia che provoca invecchiamento precoce del corpo.

Sammy Basso: dalla laurea all’Associazione Progeria

Nel 2018 Sammy ha conseguito la Laurea in Scienze con 110 e lode. Ad annunciare il titolo accademico l’università di Padova con un tweet sui social: “Complimenti a Sammy da anni simbolo e promotore del sostegno alla ricerca scientifica sulla progeria che oggi si è laureato in Scienze”. La ricerca è sempre stato uno dei suoi obietti come si evince dal messaggio pubblicato su Facebook alcuni anni fa: “Io sono Sammy, un ragazzo di 21 anni, studio Scienze Naturali indirizzo Biologico Molecolare all’Università di Padova, il mio progetto è diventare ricercatore, ed ho una vita piena di amici e persone che mi vogliono bene”. Una laurea che si presenta come la dimostrazione concreta che nella vita tutto è possibile, basta solo volerlo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA