San Roberto Bellarmino/ Video, il 17 settembre si celebra il protettore di catechisti

- Matteo Fantozzi

San Roberto Bellarmino, si celebra oggi 17 settembre il protettore dei catechisti e degli avvocati canonisti. Tutti gli altri Beati

san roberto bellarimo 2019 iconografia 640x300
San Roberto Bellarmino

San Roberto Bellarmino, protettore dei catechisti e degli avvocati canonisti, fu vescovo e dottore della Chiesa. Viene festeggiato il 17 settembre. Nato a Montepulciano (SI) nel 1542 da famiglia nobile, fin dall’infanzia manifestò i segni di una grande devozione. Nonostante le diverse aspettative paterne, ottenne di poter entrare nel collegio dei gesuiti di Sant’Andrea al Quirinale (Roma), per iniziare il suo noviziato. Più tardi, si trasferì al Collegio Romano per il corso di filosofia, dove conseguì i risultati migliori della classe, nonostante gravi problemi di salute lo affliggessero in quel periodo. Successivamente fu a Padova e Lovanio per completare gli studi di teologia e venire ordinato sacerdote. Fu a Lovanio che per la prima volta diede prova delle sue abilità dialettiche, confutando le tesi di Michele Baio, che riprendevano in parte quelle dei riformatori. Il suo acume, unito alle conoscenze teologiche e all’umiltà con cui sosteneva le sue tesi, gli diedero subito fama, e lo stesso Baio più tardi rivide le sue posizioni, abiurando. Fu chiamato a Roma, presso il Collegio Romano dove aveva studiato filosofia, per presiedere la neonata cattedra di Controversie. Arrivavano allievi da tutto il mondo per ascoltarlo, e in poco tempo la sua fama varcò i confini nazionali. In questo periodo pubblicò uno dei suoi testi più noti, le Disputationes de Controversiis Christianae Fidei, una difesa della dottrina basata sulle Scritture e i Padri della Chiesa. Era molto amato dai poveri di Roma per le sue generose donazioni e la sua sollecitudine nei loro confronti, e amava vivere in semplicità e umiltà. Ciononostante, dopo pochi anni divenne cardinale e poi arcivescovo della città di Capua. Fu quindi di nuovo a Roma, per svolgere degli incarichi per conto di papa Paolo V, fin quando, agli inizi del 1621, sentendo avvicinarsi la fine, chiese e ottenne di poter terminare i suoi giorni al collegio dei gesuiti, dove si spense pochi mesi dopo, recitando il Credo.

San Roberto Bellarimo, la festa dell’incontro

A San Roberto Bellarmino è dedicata la festa dell’incontro, che si svolge ogni anno, il primo sabato di agosto, presso la cittadina di Davoli Marina, in provincia di Catanzaro. La festa, organizzata dalla Parrocchia San Roberto, prevede un programma misto. La parte religiosa comprende Novena, messe, incontri a tema e termina con la processione, accompagnata dalla banda musicale della città. La parte civile propone cinema all’aperto, eventi culinari e iniziative pensate per i più piccoli.

San Roberto è patrono dell’arcidiocesi di Capua, cittadina in provincia di Napoli che sorge sul fiume Volturno. Il più importante evento di Capua è il Carnevale. Il momento culminante è la sfilata dei carri per le vie della città, che termina con l’apparizione della maschera più famosa, Re Carnevale, che intrattiene il pubblico elencando con ironia il (cattivo) degli amministratori della cosa pubblica. Non mancano eventi musicali ed enogastronomici.

Gli altri Beati di oggi

Il 17 settembre vengono celebrati molti santi e beati, tra essi ricordiamo la beata Leonella (nata Rosa) Sgorbati, beatificata nel 2018 da Papa Francesco. Suora missionaria in Somalia, qui vi ha trovato la morte per colpi di arma da fuoco. Tra i santi, Sant’ Ildegarda di Bingen, vergine e dottore della Chiesa, vissuta nel XII secolo, tenuta in grande considerazione dai dotti del tempo.

La vita del Santo



© RIPRODUZIONE RISERVATA