Sandra Bullock/ Le lacrime per il coronavirus: “noi a casa…” (Ricatto d’amore)

- Emanuele Ambrosio

Sandra Bullock è la protagonista di Ricatto d’amore, la commedia romantica con Ryan Reynolds campione di incassi al botteghino

Sandra Bullock

Sandra Bullock ha cercato di dare il proprio contributo alla lotta contro il coronavirus. L’attrice, come mostrano le immagini del Daily Mail, durante una pausa dell’isolamento, ha cercato di usare la propria immagine per aiutare gli operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta contro la pandemia. Con un look casual, l’attrice si è fermata a prendere una scatola di aiuti a casa di un amico, probabilmente destinato alle persone più bisognose. Attenta alle necessità delle persone meno fortunate, la Bullock ha cercato di aiutare gli Stati Uniti come ha potuto facendosi amare e apprezzare ancora di più dai propri fans che, oltre che il suo talento, amano la sua generosità

Sandra Bullock: il suo grazie ai medici per il Coronavirus

Oltre ad essere una delle attrici più richieste ad Hollywood, Sandra Bullock è da sempre attenta alla beneficenza. La pandemia Coronavirus non ha risparmiato nessuno e tantomeno gli Stati Uniti d’America dove i casi hanno superato 1,527,935 di contagi. Per questo motivo l’attrice vincitrice del Premio Oscar per il film “The blind Side” ha donato 6000 mascherine N95 all’ospedale. Durante un talk show, la Bullock è intervenuta a sorpresa per sottolineare ancora una volta il suo grazie ai medici, infermieri e a tutto il personale medico per come sta affrontando questa tragica situazione per via del Coronavirus. Rivolgendosi ad April Buencamino, che si occupa l’unità Covid-19 all’Adventist Health White Memorial di Los Angeles, l’attrice ha detto: “April, grazie. Cercherò di dirti questa cosa senza piangere, grazie di tutto quello che stai facendo perché noi possiamo rimanere a casa insieme alle nostre famiglie grazie al tuo duro lavoro. Non c’è una cena che passo senza inviarvi l’amore, la gratitudine e l’apprezzamento che proviamo come famiglia perché siamo al sicuro. Ti ringrazio davvero tanto”.

Sandra Bullock in Ricatto d’amore

Sono tanti i film di successo interpretati da Sandra Bullock. Tra le pellicole più amate dai fans dell’attrice c’è sicuramente Ricatto d’amore, la commedia romantica del 2009 trasmessa martedì 19 maggio 2020 in prima serata su Rai1. Il film ha riscosso un grandissimo successo al botteghino registrando un vero e proprio record di vendita di biglietto  diventando così uno dei film più visti del 2009. Non solo, per l’interpretazione di Margaret Tate, la Bullock ha ricevuto anche una candidatura ai Golden Globe 2010 come miglior attrice in un film-commedia. Nel film d’amore il cui titolo originale è “The Proposal”, la Bullock interpreta la dirigente Margaret Tate, una donna concentrata principalmente sulla sua carriera che si ritrova a fingere un matrimonio per non essere costretta a lasciare gli Stati Uniti a causa della scadenza del visto. Nel film, Sandra Bullock recita accanto a Ryan Reynolds con cui si ritrovò a girare anche la sua prima scena di nudo. “Io non sono una vergognosa: a casa mia giro anche nuda, ma non c’è una troupe in giro. Nuda sotto la doccia mi sento benissimo. Mi ero perfino dimenticata di dover girare quella scena, poi il giorno fatidico io e Ryan (Reynolds, il suo partner, ndr) siamo stati per un po’ rigidi come baccalà, poi ci siamo sciolti e alla fine, dopo otto ore ce ne stavamo benissimo tutti e due nudi. Del resto ci conosciamo da anni, siamo anche stati insieme in vacanza con amici comuni, e volevamo che quella scena risultasse buffa”, ha raccontato all’epoca la Bullock come riporta il forum di Sandra Bullock.



© RIPRODUZIONE RISERVATA