Sandra Lonardo/ “Non potevo stare sotto il simbolo di Tabacci, gruppo disomogeneo”

- Carmine Massimo Balsamo

“Responsabile” della prima ora, Sandra Lonardo sosterrà Conte dal Misto: “L’Italia ha bisogno di un governo stabile. Su Matteo Renzi…”

sandra lonardo
Clemente Mastella e la moglie Sandra Lonardo (LaPresse, 2019)

Sandra Lonardo continuerà a sostenere il premier Conte dal gruppo Misto. La senatrice, moglie di Clemente Mastella e “responsabile” della prima ora, non è voluta entrare nel gruppo Europeisti Maie Centro Democratico, definito «totalmente disomogeneo» ai microfoni di Repubblica: «C’è pure De Falco: nulla da dire sulla persona, ma politicamente siamo diversi in tutto, siamo come la luce e il buio».

Sandra Lonardo ha spiegato di essere andata alla riunione per la costituzione del gruppo e si aspettava il simbolo neutro del Maie: «Poi ho visto che hanno voluto a tutti i costi aggiungere “Centro democratico” (il partito di Tabacci, ndr), che è una sigla politica. E allora, con tutto il rispetto, cambia proprio la logica». L’ex forzista ha dunque chiesto che venisse aggiunta pure la sua sigla, “Noi campani”, proposta respinta…

SANDRA LONARDO: “L’ITALIA HA BISOGNO DI UN GOVERNO STABILE”

Sandra Lonardo ha spiegato che alla riunione di ieri c’erano in tutto 8 persone e non ha compreso dove abbiano preso gli ultimi due senatori per poter costituire il gruppo. La moglie di Clemente Mastella ha poi sottolineato che sono tutti parlamentari che hanno già votato la fiducia al premier Conte e al momento non c’è valore aggiunto. La senatrice ha confermato il suo sostegno al giurista – «il Paese ha bisogno di un governo stabile» – soffermandosi poi sul capitolo Renzi: «Lei ricorda la Dc? Ecco, i cavalli di razza della Dc si scannavano, poi si chiudevano in una stanza e trovavano la quadra. Spero che fra Conte e Renzi finisca così».

© RIPRODUZIONE RISERVATA