Sandra Milo/ “Fellini mi ha insegnato a non avere pudore. Donne innamorate di me? Si”

- Anna Montesano

Sandra Milo, in un’intervista a La Stampa, racconta il momento più difficile con Federico Fellini poi parla di amore e di figli

sandra milo 2020 rai 1 640x300
Sandra Milo, foto da Rai

In una lunga intervista rilasciata a La Stampa, Sandra Milo, madrina del 36° Lovers Film Festival, ha affrontato molti argomenti importanti, svelando anche retroscena appartenenti alla sua lunga carriera da attrice. Ad avere un forte impatto in questa è stato senza dubbio Federico Fellini che tanto le ha insegnato durante le loro collaborazioni. Non sono però mancati momenti difficili, uno in particolare: “Ero con Marcello Mastroianni e lui mi disse ‘Fai la faccia da porca’. – ha raccontato la Milo – Io stetti male e non sapevo quale espressione fare. Una sorta di violenza. Mi sentii come se mi avesse strappato la pelle. Ma poi capii che il suo grande insegnamento era che un attore o un’attrice sul set non devono mai avere pudore.” Un momento che la cambiò come attrice: “Da allora non ebbi più pudore, come donna però sì”.

Sandra Milo, dalle donne al diritto alla genitorialità: “Tutti ce l’hanno!”

E parlando di donne, Sandra Milo sottolinea quando questa figura sia oggi determinata e forte: “Le donne oggi sono guerriere e gli uomini soccombono. L’uomo senza donna non riesce ad esistere e se una donna lo lascia si sente una nullità e può addirittura arrivare a ucciderla come insegna la cronaca. È come uccidesse la propria madre, perché in fondo la prima donna che un uomo conosce è la mamma.” Dalle donne ai figli: Sandra Milo ritiene che tutti abbiano diritto a poter creare una propria famiglia. “Come si può negare il diritto alla maternità e alla paternità che sentiamo tutti? Tutti ne abbiamo diritto. I figli sono di chi li ama. Anche gay, lesbiche e trans”, fa sapere. Conclude ammettendo di aver avuto anche corteggiatrici donne: “Certo che si… ma a me piacciono davvero tanto gli uomini!”



© RIPRODUZIONE RISERVATA