Sanremo 2021 terza serata/ Classifica cantanti: Ermal Meta vince cover ed è 1°

- Stella Dibenedetto

Diretta Sanremo 2021, scaletta terza serata, cantanti e ospiti 4 marzo Rai 1: Sinisa Mihajlovic, i Negramaro ed Emma Marrone con Achille Lauro.

amadeus fiorello sanremo2021 braccia 640x300
Amadeus e Fiorello al Festival di Sanremo 2021

DIRETTA SANREMO 2021 TERZA PUNTATA 4 MARZO: COMMENTO LIVE

Termina qui la terza serata del Festival di Sanremo 2021, precisamente alle 2.05. Il vincitore della classifica delle cover è Ermal Meta, davanti a Orietta Berti e agli Extraliscio feat Davide Toffolo. Seguono Willie Peyote, Arisa, Maneskin, Annalisa, Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band, La Rappresentante di Lista, Ghemon, Lo Stato Sociale, Gaia, Irama, Colapesce Dimartino, Fulminacci, Malika, Noemi, Madame, Francesco Renga, Fasma, Francesca Michielin e Fedez, Aiello, Bugo, Gio Evan, Random e i Coma_cose.

Dopodiché, Amadeus, Fiorello e Vittoria Ceretti hanno svelato anche le prime dieci posizioni della classifica generale del Festival di Sanremo dopo la terza serata: decimo posto per i Maneskin, nono per Orietta Berti, ottavo per gli Extraliscio feat Davide Toffolo, settimo per Malika Ayane, sesto per Lo Stato Sociale, quinto per Irama e quarto per Arisa. Sul podio momentaneo c’è Willie Peyote, preceduto da Annalisa e da un inarrestabile Ermal Meta, che fin qui sta cannibalizzando la competizione a suon di primi posti.

SANREMO 2021, I NEGRAMARO SUL PALCO

I Negramaro sono tornati ad animare all’1.26 il palco del Festival di Sanremo 2021 con le loro “Contatto” e “La cura del tempo”, portando una ventata di brio e di allegria dopo il toccante omaggio a Lucio Dalla con cui hanno aperto la puntata odierna. Spensieratezza e sorrisi, comunque, non erano mancati in occasione dei duetti precedenti dei cantanti in gara, che, uno dopo l’altro, hanno contribuito a regalare una serata all’insegna della riscoperta di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, anche se concentrare 26 esibizioni nella stessa serata con tanto di ospiti a intervallarle non pare essere la ricetta giusta per far calare il sipario a un orario accettabile.

Per fare un paragone, martedì e mercoledì, a quest’ora, scorrevano già i titoli di coda sullo schermo e Amadeus e Fiorello davano la buonanotte agli italiani, mentre la gara questa sera è ancora in corso e attende ancora l’esibizione di alcuni suoi protagonisti. In vista della finalissima di sabato, non si può certo dire che questa sorta di prova generale in termini di rispetto della scaletta sia andata nel migliore dei modi… (aggiornamento di Alessandro Nidi)

SANREMO 2021, ACHILLE LAURO MITOLOGICO

Venti minuti dopo la mezzanotte è andato in scena l’atteso quadro di Achille Lauro, che ha vestito i panni di una statua dell’antica Grecia, duettando con Emma Marrone e con l’attrice Monica Guerritore, dando vita a un momento davvero significativo sul palco del teatro Ariston, sicuramente il più incisivo rispetto a quelli andati in scena nelle due serate antecedenti. Riferimenti mitologici e storici importanti, legati anche al mondo della storia dell’arte: un mix di cultura racchiuso in un’unica performance applaudita a lungo anche dallo stesso Amadeus. Poco prima, altre due grande emozioni legate a Zlatan Ibrahimovic: prima l’intervista insieme all’amico fraterno Sinisa Mihajlovic, con il quale ha cantato “Io vagabondo”, poi l’incontro del campione rossonero con Donato Grande, giovane campione di Powerchair football, che condivide con il fuoriclasse svedese il ruolo di bomber. Sanremo è anche questo: condivisione, inclusione, sogni che si realizzano davanti agli occhi di milioni di telespettatori. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

SANREMO 2021, FOLLIA DI IBRA IN AUTO

Procede con un ritmo incessante la serata delle cover al Festival di Sanremo 2021: sono già 14 i cantanti che si sono esibiti fino a questo momento (sui 26 previsti) e gli artisti si alternano sul palco dell’Ariston regalando performance emozionanti. Non solo musica, però; infatti, l’attrice Antonella Ferrari, malata di sclerosi multipla, ha portato in scena un monologo davvero da brividi, mediante il quale ha raccontato il dramma connesso alla sua patologia, riservando però agli spettatori un finale che esorta a guardare con fiducia al domani: “Non sono triste né preoccupata, ma sollevata. Perché io non sono la malattia, io sono io. Luminosa anche quando è buio”. Un messaggio davvero profondo e toccante, degno di essere trasmesso in prima serata. Successivamente Zlatan Ibrahimovic ha raggiunto il palco in ritardo rispetto alla tabella di marcia, raccontando la disavventura vissuta in autostrada nel pomeriggio: “Sono rimasto bloccato tre ore in auto, poi ho fermato un motociclista e mi sono fatto portare fino qui. Era la sua prima volta in autostrada, abbiamo fatto 60 chilometri”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

SANREMO 2021, I CCCP TORNANO SUL PALCO

Alle 22.25 sono già nove i cantanti (ultimi in ordine d’apparizione i Maneskin insieme a Manuel Agnelli) che si sono esibiti in questa terza serata del Festival di Sanremo 2021, a dimostrazione di come il ritmo della puntata sia elevato e sostenuto, dal momento che i big che calcheranno il palco sono in tutto 26 (25 in realtà, in quanto, nel caso di Irama, l’esibizione è stata registrata prima che l’artista fosse bloccato in hotel dalla positività al Coronavirus di un suo collaboratore). Intanto ha fatto il suo ingresso in scena, emozionata ma disinvolta, anche Vittoria Ceretti, terza co-conduttrice di questa edizione della kermesse canora matuziana dopo Matilda De Angelis ed Elodie, che hanno fatto davvero un figurone nelle prime due serate. Ancora nessuna traccia di Zlatan Ibrahimovic, che sarebbe bloccato in autostrada per via di un incidente. Nota a parte per il solito, incommensurabile Rosario Fiorello, che ha lanciato una frecciatina politica connessa all’attualità e all’addio di Zingaretti al ruolo di leader del Partito Democratico. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

SANREMO 2021, OMAGGIO A LUCIO DALLA

La terza serata del Festival di Sanremo 2021 si è aperta con il commovente omaggio a Lucio Dalla da parte dei Negramaro, con Giuliano Sangiorgi che ha interpretato la versione non censurata di “4 marzo 1943”, emozionando il pubblico a casa, così come si evince agevolmente dai commenti che campeggiano sui social network. Delicata, senza sconfinare mai nella parodia, la loro performance ha ricordato da vicino la gestualità e alcune tipicità canore dello straordinario cantautore bolognese. Dopodiché ha preso il via la gara dei duetti, ma, nel frattempo, sul web hanno suscitato valanghe di reazioni le parole pronunciate da Orietta Berti prima di questa serata su Rai Uno: “Ci tengo a precisare una cosa. Io ho cantato con un microfono normale, non con quegli aggeggi lì, per quando non sei intonato. Ecco”. Una stoccata all’autotune, sempre più (ab)usato nella nostra musica, soprattutto da parte dei rapper (e anche a questo Festival di Sanremo si è palesato con una certa frequenza nei brani degli artisti più giovani, ndr). (aggiornamento di Alessandro Nidi)

ANTICIPAZIONI TERZA SERATA SANREMO 2021

«Sono felice e orgoglioso di questo Festival: ciò che stiamo facendo è qualcosa di unico e straordinario. Sarebbe stato facile buttare la palla in tribuna. La differenza tra Sanremo e un evento televisivo è che Sanremo è il più grande evento italiano che ci sia»: Amadeus va dritto al punto nella conferenza stampa odierna. Il conduttore ha commentato i dati dell’ascolto, inferiori a quelli del 2020, ma ha tenuto a precisare: «Quest’anno Sanremo non è il Festival come lo abbiamo vissuto per 70 anni, ma è un’altra cosa: cerchiamo di fare il miglior programma televisivo, ma è un’altra cosa. I dati mi sorprendono in positivo: siamo partiti un mese dopo, le partite di calcio in concomitanza e siamo in un momento storico con le persone che non sanno se riescono a mettere il piatto a tavola, la gente è disperata».

Amadeus si è poi soffermato sull’evento Sanremo 2021: «Questa è una situazione anomala, non dobbiamo dimenticarlo. L’anno scorso c’era il massimo dell’evento, quest’anno tutto questo non c’è, a partire dal pubblico. I dati sono clamorosi: vedere 10 milioni di spettatori è quasi commovente in questo momento. Per questo dico che questo Sanremo è il programma televisivo che ci possa essere. Sono felice e orgoglioso, ringrazio tutti quanti, perché sono dati che ricorderò sempre». (Aggiornamento di MB)

VITTORIA CERATTI MADRINA DELLA TERZA SERATA

La terza serata del Festival di Sanremo 2021 è tra le più attese dal pubblico. Accanto ad Amadeus, arriva la super modella italiana Vittoria Ceretti che, nel corso della sua straordinaria carriera, ha sfilato per le più importanti case di moda. Dopo il forfait di Naomi Campbell, a Vittoria Ceretti è stato affidato il compito di madrina della terza serata della 71esima edizione del Festival di Sanremo che è dedicata alla canzone d’autore. Se le prime due serate sono state dedicate alla gara dei Big e delle Nuove Proposte, la serata di oggi vedrà l’omaggio degli big alla canzone d’autore italiana. Tutti i 26 cantanti in gara saliranno sul palco del Teatro Ariston da solo o con degli ospiti per eseguire la cover di un brano non necessariamente legato a Sanremo. Le esibizioni sono giudicate dai musicisti dell’Orchestra e le votazioni saranno valide per la classifica finale.

Sul palco, inoltre, accanto ad Amadeus torna Rosario Fiorello, immancabile spalla del direttore artistico. Spazio, inoltre, anche a Zlatan Ibrahimovic e ad Achille Lauro che dopo aver stupito con il quadro della prima serata, questa sera, sarà il protagonista di una nuova performance. Per l’occasione, Achille Lauro, esattamente come i cantanti in gara, sarà accompagnato da ospiti. Con lui, sul palco, questa sera, ci sarà Emma Marrone.

SCOPRIAMO I DUETTI DELLA TERZA SERATA DI SANREMO 2021

Tra i cantanti che saranno omaggiati dai cantanti in gara ci sono Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Lucio Dalla, ma anche Adriano Celentano e Jovanotti.  La scaletta, in ordine alfabetico e non d’uscita, prevede: Aiello – “Gianna” (Rino Gaetano) con Vegas Jones, Annalisa – “La musica è finita” (Ornella Vanoni), Arisa – “Quando” (Pino Daniele) con Michele Bravi, Bugo – “Un’avventura” (Lucio Battisti) con i Pinguini Tattici Nucleari, Colapesce e Dimartino – “Povera patria” (Franco Battiato), Coma_Cose – “Il mio canto libero” (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass, Ermal Meta – “Caruso” (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra, Extraliscio feat. Davide Toffolo – Medley “Rosamunda” (Gabriella Ferri) con Peter Pichler, Fasma – “La fine” (Nesli) con Nesli, Francesco Renga – “Una ragione di più” (Ornella Vanoni) con Casadilego, Fulminacci – “Penso positivo” (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci, Gaia – “Mi sono innamorato di te” (Luigi Tenco) con Lous And The Yakuza, Ghemon – Medley “Le ragazze”, “Donne”, “Acqua e sapone”, “La canzone del sole” con i Neri Per Caso, Gio Evan – “Gli anni” (883) con i cantanti di The Voice Senior, Irama – “Cyrano” (Francesco Guccini), La Rappresentante di Lista – “Splendido splendente” (Donatella Rettore) con Donatella Rettore, Lo Stato Sociale – “Non è per sempre” (Afterhours) con Sergio Rubini e i lavoratori dello spettacolo, Madame – “Prisencolinensinainciusol” (Adriano Celentano), Malika – “Insieme a te non ci sto più” (Caterina Caselli), Maneskin – “Amandoti” (Cccp Di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli, Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band – “Del mondo” (Csi Di Giovanni Lindo Ferretti) con Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band, Francesca Michielin e Fedez – Medley (Calcutta – “Del verde”, Daniele Silvestri – “Le Cose Che Abbiamo In Comune”), Noemi – “Prima di andare via” (Neffa) con Neffa, Orietta Berti – “Io che amo solo te” (Sergio Endrigo) con Le Deva, Random – “Ragazzo fortunato” (Jovanotti) con i The Kolors, Willie Peyote – “Giudizi universali” (Samuele Bersani) con Samuele Bersani.

GLI OSPITI DELLA TERZA SERATA

Oltre ai tanti artisti che accompagneranno i 26 cantanti in gara, sul palco del Teatro Ariston, durante la terza serata del Festival di Sanremo 2021, arriveranno altri ospiti. Si parte con Sinisa Mihajolovic. L’allenatore del Bologna racconterà la propria storia fatta di forza e coraggio per sconfiggere la leucemia. Mihajlovic, inoltre, arriva a Sanremo anche per salutare l’amico Ibrahimovic. Sul palco ci sarà anche Valeria Fabrizi, l’amatissima attrice che, nella fiction di Raiuno campione d’ascolti “Che Dio ci aiuti” interpreta Suor Costanza. Infine, tornano sul palco, in qualità di super ospiti, i Negramaro che regaleranno ai telespettatori di Raiuno un emozionante omaggio a Lucio Dalla nel giorno in cui avrebbe compiuto 78 anni. La band salentina il cui successo è iniziato proprio dal palco dell’Ariston dove, nel 2005, presentarono il brano “Mentre tutto scorre” dovrebbero regalare al pubblico anche un medley dei loro successi e il singolo Contatto, tratto dall’omonimo album che ha segnato il ritorno sulla scena musicale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA