Santa Margherita d’Ungheria/ Si celebra il 18 gennaio una personalità di peso storico

- Matteo Fantozzi

Santa Margherita d’Ungheria, il 18 gennaio si celebra una donna che ebbe un peso religioso ma anche storico rilevante.

santa margherita ungheria 2019 iconografia
Santa Margherita d'Ungheria

Santa Margherita d’Ungheria, secondo il calendario liturgico Romano Cristiano, si festeggia nel giorno del 18 gennaio di ogni anno. Un personaggio di grande caratura, non solo dal punto di vista religioso, ma anche storico in quanto figlia del re d’Ungheria Bela IV e della regina Maria Lascaris di Nicea. Durante la sua vita terrena si mise in luce per l’estrema misericordia e fede nella religione cristiana diventando punto di riferimento soprattutto per i più bisognosi e per quanti stavano soffrendo per via di malattie che all’epoca erano praticamente incurabili. Secondo i documenti storici che sono giunti fino ad oggi, Santa Margherita d’Ungheria è nata nel giorno del 27 luglio presso la fortezza di Clissa sul territorio che attualmente appartiene alla Croazia a pochi chilometri di distanza dalla città di Spalato. La sua famiglia era particolarmente religiosa, tant’è che suo padre era figlio di Santa Elisabetta d’Ungheria.

Questo spinse i genitori a voler affidare la propria figlia a soli 4 anni di età, agli insegnamenti religiosi all’interno del monastero domenicano di Veszprem. Rimase all’interno di questo monastero per oltre 6 anni, per poi essere trasferita nel monastero della Madonna che i suoi stessi nobili genitori avevano fatto costruire pochi anni prima sull’isola delle Lepri che si trova all’interno del meraviglioso fiume Danubio in quello che oggi è il territorio della città di Budapest. Certamente la vita di Santa Margherita d’Ungheria si svolse interamente all’interno di questo monastero dove ebbe modo di mettersi in luce per il proprio animo misericordioso, prendendo voti solenni all’età di 18 anni. Da quel momento in poi la sua vita venne caratterizzata esclusivamente da lunghi momenti di preghiera e soprattutto dalla ferma volontà di effettuare lavori particolarmente umili e non in linea con il suo rango soprattutto in cucina. Inoltre ebbe modo di farsi apprezzare per il suo animo misericordioso aiutando enormemente i malati contagiosi. Secondo la tradizione e soprattutto le scritture che sono state riportate fino ai nostri giorni, Santa Margherita d’Ungheria trascorreva le proprie giornate anche confrontandosi con duri periodi di digiuno e soprattutto con intere notti dedicate esclusivamente alla preghiera per il Signore. A causa del fatto di essere costantemente a contatto con persone malate con patologie contagiose, Santa Margherita d’Ungheria trovò presto la sua morte alla tenera età di 29 anni avvenuta nel giorno del 18 gennaio dell’anno 1271.

Santa Margherita d’Ungheria, l’isola delle Lepri

L’isola delle Lepri, attualmente conosciuta anche con il nome di Isola Margherita in ragione del fatto che visse per tutta la sua vita terrena Santa Margherita d’Ungheria, è un piccolo isolotto lungo circa 2500 metri e largo 500 metri che si trova nella città di Budapest all’interno del fiume Danubio. Un luogo magico che ogni anno viene preso d’assalto da tantissimi turisti che vogliono visitare il monastero dedicato a Santa Margherita e le rovine della vecchia chiesa senza dimenticare il serbatoio idrico e tantissime altre attrazioni di cui dispone.

Gli altri Beati di oggi

Nel calendario liturgico Romano nel giorno del 18 gennaio oltre a commemorare e ricordare la figura di Santa Margherita di Ungheria, trovano spazio tantissime altre figure che si sono messe in luce durante la loro vita terrena per l’estrema e incrollabile fede nel Signore nonchè nel loro animo caritatevole e misericordioso tra cui San Successo, San Paolo, San Lucio di Cartagine, San Cosconio, San Zenone, San Volusiano, Santa Prisca, San Deicola, la beata Beatrice II d’Este e la beata Cristina Ciccarelli.

La vita della Beata



© RIPRODUZIONE RISERVATA