Santanché vs Migliore “Green pass è follia”/ “Devo fare lo sceriffo? Vieni con me…”

- Silvana Palazzo

Daniela Santanché contro Gennaro Migliore a L’Aria che tira: “Green pass è follia. Devo fare lo sceriffo all’entrata? Vieni con me… Tra il dire e il fare c’è il lavoro in mezzo”

daniela santanche gennaro migliore la7 640x300
Daniela Santanché vs Gennaro Migliore a L'Aria che tira

Il Green pass è una follia per Daniela Santanché. «Gli strumenti che questo governo mette in atto sono folli, intanto perché non rispettano le nostre libertà costituzionali», ha dichiarato la senatrice di Fratelli d’Italia a “LAria che tira”. Il problema per la Santanché è che a quasi due anni dall’inizio della pandemia non siano stati individuati gli strumenti giusti per combattere il contagio. «Come mai il governo non parla di questa grande confusione che ha fatto sui vaccini? Ha messo paura nelle persone. Io sono vaccinata con due dosi non sono andata a cuor leggere. Tutti i giorni sembrava che succedesse l’apocalisse. Abbiamo sentito premi Nobel dire di tutto e di più. Gli italiani hanno dimostrato di essere un popolo straordinario quando vengono date indicazioni di buonsenso», ha proseguito la senatrice del partito guidato da Giorgia Meloni prima di scontrarsi con Gennaro Migliore.

Per Daniela Santanché il Green pass non è la soluzione a tutti i problemi dell’Italia. Ma pone anche degli interrogativi: «Chi controlla poi? Io che mi occupo anche di attività turistiche cosa devo fare? Lo sceriffo? Avete idea del costo di un tampone? Come mai si riparte con la scuola e non si parla di mezzi pubblici e di classi pollaio? Non si parla di quello che serve ma di togliere delle libertà».

DANIELA SANTANCHÉ VS GENNARO MIGLIORE SU GREEN PASS

Daniela Santanché se l’è presa con Gennaro Migliore di Italia Viva. «Avete idea di cosa voglia dire nella realtà il Green Pass? Sono coloro che insegnano ma non fanno. Ti consiglio di venire con me e metterti lì una bella sera quando arriveranno le persone al ristorante, e in discoteca se deciderete di aprirle, così ti renderai conto che tra il dire e il fare c’è in mezzo il lavoro», ha detto a “L’Aria che tira”. Inoltre, la senatrice di Fratelli d’Italia ha parlato di un «pasticcio» del governo, perché le voci sul Green pass avrebbero portato a delle cancellazioni nel turismo. «Grazie al governo negli ultimi giorni abbiamo perso il 50% delle prenotazioni turistiche». Il problema è la comunicazione nefasta del governo: «Bisogna essere non solo persone di buonsenso ma che abbiano anche un’esperienza sul campo, sono stufa di sentire chi non fa quel tipo di lavoro sul campo». E provoca: «Negli ultimi tre giorni le prenotazioni in Italia sono crollate. Parlate con Federalberghi… Io sono una grande sostenitrice del vaccino e l’ho fatto appena possibile, nella mia famiglia siamo tutti vaccinati, e ritengo che sia l’unica arma. Ma se stiamo peggio dell’anno scorso ora che abbiamo i vaccini, ci raccontiamo balle?».



© RIPRODUZIONE RISERVATA