Sara Di Vaira “Sono romantica ma poi mi stufo”/ Simone Di Pasquale “La mia tecnica..”

- Davide Giancristofaro Alberti

Sara Di Vaira e Simone Di Pasquale si sono raccontati stamane in diretta su Rai Uno: si parla del corteggiamento e i due svelano i loro segreti

sara di vaira simone di pasquale rai 2020 618x300
Sara Di Vaira e Simone Di Pasquale (Rai Uno)

Tantissimi ospiti stamane negli studi del programma di Rai Uno, “C’è Tempo Per…”, fra cui anche due dei ballerini più famosi di “Ballando con le stelle”, leggasi i belli e bravi Sara di Vaira e Simone Di Pasquale. Il tema della puntata odierna è il corteggiamento, e Sara svela al grande pubblico le doti del suo collega: “Quanto è bravo nel corteggiare Simone da uno a dieci? Un bel 9 direi, lui corteggia ma non fa rendere conto la donna che lo sta facendo, lo fa con gusto”. Conferma di fatto Simone: “Il corteggiamento? C’è tutto un lavoro dietro, c’è una tecnica che ho sviluppato negli anni, si chiama ‘occhio di ferro’”. Quindi Simone svela come funziona: “Lo sguardo deve essere deciso, deve arrivare alla donna, deve essere un mix fra Sandokan e Cucciolone dieci morsi”, mostrando quindi gli occhi alla telecamera. Ma Sara come corteggia? “Sara è cacciatrice – replica il ballerino – lei fa finta… ma sa usare molto bene tutte le sue armi. Sa vestire bene il suo ruolo da donna, sa farsi corteggiare, è selettiva, è molto attenta ai dettagli, e fa una sorta di scanner”.

SARA DI VAIRA E SIMONE DI PASQUALE: “SIAMO GRANDI AMICI”

Simone ha aggiunto: “Siamo grandi amici, siamo complici di spogliatoi, io ho un posto particolare nell’auditorum e quest’anno ho accettato di condividerlo con Sara”. La Di Vaira ha ballato con il “vichingo” Lasse Matberg durante la scorsa edizione di Ballando con le stelle, e fra i due sono circolate numerose voci anche se entrambi hanno sempre smentito qualsiasi rapporto amoroso, parlando piuttosto di una grande amicizia: “Nella prima parte del corteggiamento – ha ripreso la parola Sara – preferisco una cosa soft, non moderna, però poi sono una che si stanca, voglio essere sempre stupita. Di solito gli errori più comune nei corteggiamenti è quello di fare riferimento all’età, ad una età non si chiede mai”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA