Sara Tommasi/ “Bipolare per la cocaina, mi ha bruciato i neuroni” (Non è la d’Urso)

- Emanuele Ambrosio

Sara Tommasi ospite a Live – Non è la D’Urso: “Sono stata ricoverata, sono stata dichiarata bipolare, stavo molto male”. Oggi è rinata: “faccio sport, mangio bene, non esco la sera”

Sara Tommasi

Sara Tommasi continua il racconto della sua malattia ai microfoni di Barbara d’Urso a Live – Non è la D’Urso. “Sono stata ricoverata, sono stata dichiarata bipolare, stavo molto male” dice la showgirl, che prosegue rivelando come la droga le abbia rovinato la vita. “La droga aveva portato in me una personalità pericolosa e me stessa o agli altri. Potevo continuare a spogliarmi, ero entrato in un vortice che la droga solo ti può portare, io non mi rendevo conto di questa cosa. Scappavo di casa, frequentavo gente sbagliata, ero diventata in balia di tutta questa gente, io facevo tutto quello che mi dicevano, la droga mi aveva bruciato le cellule dei neuroni, poi mia madre mi ha ricoverata coattivamente con un’istanza col sindaco, mi hanno tenuto sei mesi in clinica ero incapace di intendere e di volere”. Una volta in ospedale però la Tommasi ha tentato più volte di scappare: “io volevo non curarmi, come quando diventi matto diventi ingestibile, rischi di non avere più contatto con la realtà. E’ stato un periodo difficile, ora voglio stare da sola, non avere rapporti, non dico di chiudermi in un convento, ma ho anche lasciato il mio ragazzo perchè non volevo avere un rapporto continuativo con lui”. Le telecamere di Live – Non è la D’Urso hanno poi incontrato il padre che, commosso, parlando della figlia dice: “è rifiorita, è tornata alla vita, devo ringraziare la Madonna di Medjugorje”. Sul finale la showgirl racconta gli ultimi anni della sua vita: “mi sono riavvicinata molto alla fede, quando pensi di poter morire pensi meno male che Dio mi ha salvato. Sono uscita da 4,5 anni, sono stata in cura, sono stata in casa, ho fatto una vita casa, chiesa, papà, mamma. Dal 2015 che sono a casa con mamma e papà, faccio sport, mangio bene, non esco la sera perchè ho paura”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Sara Tommasi: “Fai il porno o ti uccidiamo o gettiamo acido”

“Grazie che mi ha accolta” – dice Sara Tommasi – appena entrata negli studi televisivi di Live – Non è la D’Urso. “Ti ringrazio e ti faccio i complimenti perchè sei la più brava in tv” dice sorridente la showgirl che racconta per la prima volta la sua terribile storia. “All’inizio era tutto apposto, avevo fatto la Bocconi, una brillante carriera nel mondo dello spettacolo, ma poi uscendo la sera ho fatto delle amicizie sbagliate, infatti faccio un appello alle ragazze ‘ non uscite la sera tardi’. Ho incontrato persone sbagliate, mi hanno dato della droga e ho avuto problemi psichici. Una sera mi sono trovata con delle persone, che mi hanno costretto a drogarmi, a prendere molta cocaina” – racconta la ex concorrente de L’Isola dei Famosi che prosegue – “ho fatto l’errore di seguirli e di andare nelle loro abitazioni e da lì sono stata costretta a stare lì per tanto tempo. Adesso devi girare questi film se no ti uccidiamo, ti gettiamo l’acido muriatico…”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Sara Tommasi: “Scappavo di casa, vagavo senza una meta”

Sara Tommasi è una delle ospiti della puntata di domenica 13 ottobre 2019 di “Live – Non è la d’Urso“, il talk show condotto da Barbara D’Urso su Canale 5. La showgirl poche settimane fa aveva lanciato un appello alla conduttrice Mediaset dicendole: “ho bisogno di andare in televisione a parlare della mia rinascita, sicuramente da Barbara d’Urso riuscirei ad essere me stessa e a raccontarmi senza filtri”. Detto fatto, visto che Carmelita ha colto il messaggio della ex naufraga de L’Isola dei Famosi pronta a raccontare in tv la sua rinascita personale. Sono stati anni terribili e difficili per Sara Tommasi di cui in parte ha raccontato alla stampa: “Scappavo di casa, vagavo senza una meta e non riuscivo a volermi bene. Mi davo a tutti e tante persone hanno approfittato di me. Mi facevano fare qualsiasi cosa perché non sapevo dire di no”.

Sara Tommasi: “ho visto la morte in faccia”

Sara Tommasi ha rischiato di morire. Proprio così la bellissima showgirl che per anni è stata uno dei personaggi più richiesti del piccolo schermo ha vissuto un momento davvero terribile della sua vita. In particolare ha ricordato un momento davvero dolorosa: “Ricordo una notte di qualche tempo fa. Ero scappata da Terni ed ero finita in una casa con alcolizzati e tossicodipendenti. Senza entrare nei dettagli, lì ho visto la morte in faccia. Per grazia di Dio la mia famiglia è corsa a prendermi e mi ha salvato la vita facendomi ricoverare”. La showgirl in passato soffriva di bipolarismo, una patologia che è peggiorata in seguito alle sue cattive abitudini. Sara Tommasi, infatti, non nasconde di aver fatto uso di droga, alcol e psicofarmaci ma semplicemente per cercare di sentirsi meglio. Una scelta sbagliata che l’ha portata a rischiare la vita, ma per fortuna oggi sta meglio e si curata grazie alla psicoterapia.

Sara Tommasi: “Mi davo a tutti e tante persone ne approfittavano di me…”

“Mi davo a tutti e tante persone ne approfittavano di me e facevano fare qualsiasi cosa perché nelle condizioni in cui ero non ero in grado di distinguere il bene dal male e quindi non sapevo dire no” ha raccontato Sara Tommasi che per fortuna oggi sta meglio ed è tornata a vivere. La decisione di raccontare quel periodo nero della sua vita non è legata ad alcun interesse economico come ci ha tenuto a precisare: “economicamente non sto male, quando facevo televisione e guadagnavo tanto ho fatto la formica e ho comprato delle case”. La showgirl non nasconde però il desiderio di tornare a lavora, ma solo per una gratificazione personale e per il suo pubblico: “mi manca molto il contatto con i miei fans, per strada la gente mi ferma e mi ama, vorrei tornare a fare il mio lavoro di showgirl, non chiedo altro!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA