SARRI ALLENATORE JUVENTUS/ Ci siamo, Di Marzio: “Intesa di massima col Chelsea”

- Fabio Belli

Sarri nuovo allenatore della Juventus? Intesa di massima raggiunta con il Chelsea secondo Gianluca Di Marzio: Martusciello sarà il suo vice!

maurizio sarri allenatore juventus
Maurizio Sarri (LaPresse)

Dopo settimane di voci e smentite, ci siamo: Maurizio Sarri è ad un passo dal diventare il nuovo allenatore della Juventus. Ecco le parole di Gianluca Di Marzio: «Ci siamo, Maurizio Sarri sta per diventare il nuovo allenatore della Juventus. Intesa di massima tra le parti raggiunta. L’indennizzo ci sarà, ma sarà minimo, prevedendo una parte fissa ed un’altra variabile di bonus legati ai risultati che lo stesso Sarri otterrà sulla panchina della Juventus. L’accordo è in via di definizione ed è stato raggiunto grazie ai buoni rapporti di stima e rispetto che corrono tra i due club e tra i protagonisti che hanno dialogato per questa operazione, ovvero Fabio Paratici da un lato e Marina Granovskaia dall’altra. Proprio il ds bianconero ieri era a Londra per sbloccare di persona gli ultimi dettagli. Il Chelsea, dal canto suo, comunque non ha mai messo i bastoni tra le ruote, ha soltanto chiesto tempo alla Juve per trovare il sostituto di Sarri, che sarà Lampard». Prosegue l’esperto di calciomercato di Sky Sport, sottolineando che già domani potrebbe arrivare la risoluzione con i Blues: «Nello staff di Sarri alla Juve ci sarà posto per Martusciello, suo ex vice ai tempi dell’Empoli che non lo seguì al Napoli perché rimase al club toscano sostituendo proprio Sarri. Adesso dunque Martusciello (che era nello staff di Spalletti all’Inter) è pronto a ritrovare Sarri. Entrambi di nuovo insieme alla Juventus». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

HIGUAIN CON SARRI? NO, ECCO PERCHE’

Se Maurizio Sarri diventerà il nuovo allenatore della Juventus, non avrà nella sua rosa Gonzalo Higuain: allenato a Napoli nella stagione in cui il Pipita ha frantumato il record di gol in Serie A (36) e poi voluto al Chelsea nella seconda parte della stagione appena conclusa, l’attaccante argentino rientrerà ufficialmente in bianconero visto che la squadra inglese non eserciterà il diritto di riscatto, avendo anche il calciomercato bloccato per i vincoli del Fair Play Finanziario. Stando però a quanto circola sulla Gazzetta dello Sport, la Juventus non ha intenzione di confermare Higuain nella rosa: significherebbe accollarsi uno stipendio pesante per un calciatore che già la scorsa estate era uscito dai piani tecnici della società. Presumibilmente Sarri – se sarà lui l’allenatore – proverà a chiederne la conferma, ma la presenza di Cristiano Ronaldo e al momento di Paulo Dybala rende meno impellente la necessità di avere un centravanti come il Pipita a disposizione; per ora però sono indiscrezioni, anche perchè ufficialmente l’attaccante argentino fa ancora parte della rosa del Chelsea. (agg. di Claudio Franceschini)

SARRI ALLENATORE JUVENTUS: SITUAZIONE INGARBUGLIATA

Maurizio Sarri vuole diventare il nuovo allenatore della Juventus: apre così il Corriere dello Sport di giovedì, si cita il viaggio di Fabio Paratici a Londra per provare a sbloccare la situazione ma per il momento non è ancora successo niente. La storia è nota: il Chelsea deve decidere su chi puntare come nuovo tecnico, in pole resta sempre il grande ex Frank Lampard ma per liberarlo dal Derby County servono 3,5 milioni di euro. Sono invece 6 milioni quelli che il Chelsea chiede per lasciare Sarri ai bianconeri; nessuna delle due società al momento pare intenzionata a mollare la presa, i Blues vogliono che la Juventus paghi l’indennizzo per il loro manager e per questo motivo Sarri resta bloccato, d’altro canto però non riuscendo a chiudere questa operazione il toscano rimane ufficialmente l’allenatore della squadra londinese che non può firmare con un nuovo tecnico. Insomma, un groviglio dal quale al momento non si esce: in tutto questo ci rimette lo stesso Sarri che, accordo con la Juventus o meno, non sa ancora quale sarà il suo futuro. (agg. di Claudio Franceschini)

SARRI ALLENATORE JUVENTUS: RAMADANI A LONRA

Si attendeva già per ieri il via libera ma quanto pare si dovrà ancora attendere per vedere Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus, anche perchè il Chelsea non pare intenzionato a fare alcun uno sconto al tecnico come alla Vecchia Signora. A dirlo questa mattina è la Gazzetta dello sport, che ci riferisce di colloqui ad oltranza dell’agente dell’allenatore Ramadani e la dirigenza dei Blues, in primis col braccio destro del patron Abramovich, Marina Granovskaia, con cui dovrebbe incontrarsi ancor oggi per discutere i dettagli. Di fatto il club inglese sta facendo resistenza e pure con tutti i diritti visto che Sarri avrebbe un contratto ancora per due anni e che quindi potrebbe esigere il tanto discusso indennizzo di 6 milioni. Intanto la sensazione è che il futuro di Sarri come allenatore della Juventus rimanga totalmente nelle mani dello stesso Abramovich, che pare pure capriccioso al momento. (agg Michela Colombo)

SI CERCA IL SOSTITUTO

Il Chelsea prova a trattenere Maurizio Sarri. C’è un tentativo in extremis, come scrive il Sun, per provare a confermare l’allenatore che sembra essere in arrivo alla Juventus, ma il cui addio a Stamford Bridge viene sempre più ritardato. “Carry on Sarri” è il titolo del quotidiano, e il problema rimane sempre lo stesso: i due principali candidati a prenderne il posto sono ancora lontani. Di Frank Lampard abbiamo detto; il Chelsea avrebbe sondato anche la pista di Massimiliano Allegri in quello che sarebbe l’ennesimo manager italiano in società, ma il toscano dopo lo splendido ciclo alla Juventus avrebbe intenzione di prendersi un anno sabbatico, sulla scia di quanto fatto da alcuni predecessori. Si ventilano altre ipotesi più o meno fantasiose, come un ritorno di Rafa Benitez o addirittura una terza esperienza per José Mourinho, ma il fatto è che il Chelsea non ha ancora individuato il nuovo allenatore e questo inevitabilmente fa prendere tempo a Roman Abramovich. Sul Sun si legge che Sarri e il suo staff sarebbero convinti del ritorno in Italia (del resto il tecnico lo aveva confidato qualche giorno fa), ma resta da capire se i Blues lo permetteranno… (agg. di Claudio Franceschini)

HA GIA’ PARLATO CON CR7

Maurizio Sarri diventerà il nuovo allenatore della Juventus? Secondo la redazione di Sportitalia l’attuale tecnico del Chelsea avrebbe già preso contatto con alcuni componenti della rosa bianconera, spiegando il suo progetto tecnico e “introducendosi” in quello che potrebbe presto diventare il suo mondo. Sarri avrebbe anche parlato con Cristiano Ronaldo, come del resto si era detto qualche giorno fa; il portoghese, recentemente vincitore della Nations League con la sua nazionale, avrebbe dato l’assenso all’arrivo di un allenatore che lo intriga parecchio, perchè gli permetterebbe di proseguire in un 4-3-3 decisamente più offensivo e votato al possesso palla rispetto a quello praticato da Massimiliano Allegri. Le indiscrezioni dell’emittente riportano che Sarri abbia effettuato alcune conference call con dei big della Juventus: non è dato sapere chi, e soprattutto per sbloccare l’operazione si attende ancora il benestare del Chelsea che dovrà risolvere il contratto in essere con l’allenatore. I prossimi giorni saranno decisivi? In teoria, ma lo si dice da tempo e nel frattempo altre piste restano aperte… (agg. di Claudio Franceschini)

SARRI ALLENATORE JUVENTUS: IL CHELSEA FRENA

La Juventus aspetta: Maurizio Sarri potrebbe presto diventare il nuovo allenatore dei bianconeri, ma presumibilmente bisognerà ancora aspettare. Il problema infatti è che il tecnico toscano deve ancora liberarsi dal Chelsea: Roman Abramovich (e Marina Granovskaia, che di fatto cura il mercato dei Blues) stanno facendo resistenza anche perchè non hanno ancora trovato un nuovo allenatore. Si era parlato di Frank Lampard ma l’ex centrocampista non dà ancora garanzie circa l’esperienza, ieri addirittura si è fatto il nome di Rafa Benitez che sarebbe un ritorno (a Stamford Bridge ha vinto l’Europa League) ma in generale non è ancora chiaro chi potrebbe andare a fare il tecnico nella squadra londinese. Intanto, come riporta La Gazzetta dello Sport, Fali Ramadani ha già incontrato la dirigenza del Chelsea chiedendo che il suo allenatore venga liberato, le prossime ore saranno decisive ma a questo punto è anche lecito pensare che la Juventus stia vagliando altre soluzioni, tra queste ovviamente quella di Pep Guardiola che resta sullo sfondo. (agg. di Claudio Franceschini)

SI ATTENDE IL VIA LIBERA

Si attendono in questa settimana indicazioni importanti su ormai il caso Sarri allenatore della Juventus: questo è almeno quanto si legge questa mattina sulla carta stampata sportiva. Secondo sia la Gazzetta dello Sport che Tuttosport, l’agente Ramadani ieri ha visto di nuovo la dirigenza dei Blues, e l’annuncio ufficiale a Torino dovrebbe arrivare entro 48 ore e già nella giornata di oggi dovrebbe arrivare da Londra il via libera per il divorzio tra Sarri e il Chelsea. Di fatto però vi sono ancora molte zone grigie intorno a questo affare di calciomercato, in primis sulle tempistiche di questo accordo, che pareva imminente già dopo il successo dei Blues in Europa league (risalente al 29 maggio), ma che di fatto si trascina senza particolari scossoni ormai da quasi un mese. Secondo la rosea tale ritardo è da ritrovare nella ritrosia di Abramovich di lasciare andare il via lo stesso allenatore campano, prima ancora di avere trovato un suo sostituto e proprio sul nodo vice si sarebbe arenato il club inglese: Lampard non pare più la prima scelta a Londra si attendono novità da Rafa Benitez. I fan bianconeri però si chiedono quanta ancora pazienza servirà per vedere Maurizio Sarri come allenatore della Juventus e il malcontento comincia a farsi sentire. (agg Michela Colombo)

MATTIOLI: SARRI SOLUZIONE DI RISERVA

Sarri sì o Sarri no? Il tormentone Sarri nuovo allenatore della Juventus ormai è di quelli interminabili, ma la Signora ancora non si sbottona. Se sarà il tecnico toscano il nuovo allenatore bianconero, lo si scoprirà solo nei prossimi giorni. Anche se c’è chi parla di firma e annuncio del mister toscano nella giornata di giovedì. Ogni giornata quindi potrebbe essere quello buona, ormai, tuttavia giornalisti e osservatori di mercato sono ancora divisi: tra gli scettici c’è sempre il giornalista Rai Mario Mattioli, che intervenendo a Radio Bianconera ha continuato a mantenere “il punto”, dicendosi ancora convinto che Sarri alla Juventus possa essere solamente un ripiego. Ha spiegato Mattioli: “Mettendo insieme in questo mese un po’ di cose viene fuori una cosa che molti di noi pensavano ma che nessuno diceva. La sensazione è che Sarri possa essere una carta di estrema riserva, stanno aspettando che si liberi il numero uno. Io non ho parlato assolutamente di Guardiola. So che mi metto contro dei giganti, ma io ho individuato un’altra strada.” E secondo Mattioli c’è un particolare che striderebbe con l’approdo di Maurizio Sarri all’Allianz Stadium: “Agnelli non si sarebbe preso la briga di annunciare la rottura dell’accordo senza almeno un principio di indirizzo. Io tengo anche presente altri dettagli, non sono stati riconfermati gli allenatori dell’U23, della Primavera e di tutte le giovanili perché tutti dovranno avere lo stesso modulo. Questa non è un’abitudine di Sarri che il settore giovanile non lo vuole neanche vedere. Questi dettagli sicuramente non portano a Sarri.”

SARRI ALLENATORE DELLA JUVENTUS? E’ MARTUSCIELLO IL VICE PRESCELTO

Le parole di Mattioli però vanno controcorrente. I quotidiani sportivi nazionali e moltissimi giornalisti sembrano orientati su un arrivo di Sarri a Torino che sarebbe ormai solo questione di giorni, giovedì viene indicato come potenziale giorno giusto, con il Chelsea che deve prima definire l’accordo col nuovo allenatore (probabilmente Lampard) prima di dare il definitivo via libera a Sarri. L’affare però sarebbe definito tanto che Enrico Fedele, procuratore di Fabio e Paolo Cannavaro con un’ampia esperienza da dirigente sportivo alle spalle, ha affermato in un intervento in una televisione locale campana, TeleVomero, che Sarri avrebbe già individuato in Giovanni Martusciello, ex allenatore dell’Empoli e collaboratore di Luciano Spalletti all’Inter, il suo vice per l’avventura in bianconero: “Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus, ha già firmato ed ha scelto pure l’allenatore in seconda. Chi è? Giovanni Martusciello.” Fedele è stato però molto critico nei confronti di Sarri, rivolgendosi nel suo intervento ai tifosi del Napoli che potrebbero sentirsi traditi dalla scelta del loro ex tecnico di diventare juventino: Voglio rivolgere un appello a tutti: non bisogna mai innamorarsi degli allenatori e dei calciatori.Nella mia vita, ho visto un solo grande allenatore, che era anche un grande uomo: Luis Vinicio. Mi sono innamorato di lui, perché ha Napoli nel cuore. Mi auguro che Sarri faccia alla Juve ciò che ha fatto a Napoli, ovvero che non vinca. Il calcio non è tennis o pugilato, la forza di un allenatore dipende anche dagli altri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA