SARRI ALLENATORE JUVENTUS?/ Maurizio vuole con sé Koulibaly ed Hysaj

- Matteo Fantozzi

Maurizio Sarri allenatore Juventus? Per molti oggi sarà il giorno della firma, anche se questo ritornello lo stiamo sentendo da diversi giorni. I tifosi però sognano ancora Guardiola.

Higuain e Sarri
Calciomercato Juventus news, Gonzalo Higuain (Foto LaPresse)

Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus non farà piacere a Napoli e non solo per i motivi sentimentali legati al “tradimento” (così lo ha definito Lorenzo Insigne) dell’ex allenatore partenopeo. Detto che naturalmente Sarri è un professionista comprensibilmente lusingato dalla possibilità di vincere alla guida della Juventus e con un campione quale Cristiano Ronaldo, ecco che l’allenatore toscano potrebbe spingere la Juventus a puntare su alcune attuali colonne del Napoli, che con Sarri hanno lavorato già sotto il Vesuvio. Parliamo in particolare di Elseid Hysaj e Kalidou Koulibaly, che secondo Tuttosport sarebbero in cima alle richieste di Sarri alla dirigenza della Juventus. Naturalmente per ora sono ipotesi, anche perché Koulibaly andrebbe ad aggiungersi a Chiellini e Bonucci tra i difensori centrali, ma Sarri alla Juventus potrebbe non essere un problema solo di cuore per chi tifa Napoli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL COMMENTO DI PEDULLA’

Se davvero siamo ormai in dirittura d’arrivo per Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus, il tormentone sul nome del nuovo tecnico bianconero resta comunque molto interessante, ormai quasi da un mese è l’argomento principale per i giornali e le trasmissioni sportive. Il giornalista di SportItalia Alfredo Pedullà da sempre è uno dei più convinti sostenitori di Maurizio Sarri e non ha mai creduto in Pep Guardiola, poche ore fa ha pubblicato un messaggio sul suo profilo ufficiale Twitter: “Facciamola durare ancora un po’… Buon sabato a chi non crede alle favole”. Il riferimento è al passaggio di Sarri alla Juventus, un affare che per Pedullà è fatto già da tempo, mentre la Juventus non avrebbe mai pensato seriamente allo spagnolo. Gli indizi adesso vanno tutti in quella direzione, Pedullà potrà dunque “festeggiare” presto l’arrivo di Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA DI SARRI ALLA JUVENTUS

Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus è notizia ormai praticamente certa, a meno di colpi di scena nelle ultimissime fasi della trattativa. Il diretto interessato però al momento manifesta grande serenità e un certo distacco: Sarri infatti si gode ancora qualche giorno di riposo nella sua Toscana, le meritate vacanze dopo una stagione terminata solamente mercoledì 29 maggio con la finale di Europa League vinta dal suo Chelsea contro l’Arsenal. Sarri dunque ricarica le batterie in attesa di lanciarsi nella sfida più impegnativa: la rivalità era fortissima quando Maurizio sedeva sulla panchina del Napoli, dunque l’accoglienza non sarà delle migliori – d’altronde lo stesso discorso valeva ai tempi per Massimiliano Allegri. Sarri però ha davanti una sfida ancora più ambiziosa, cioè portare alla Juventus la sua idea di gioco, proprio nella società in cui vincere “è l’unica cosa che conta” da motto sociale, il come non importa. L’esperienza al Chelsea ha comunque allargato gli orizzonti, basti pensare alla considerazione data all’Europa League che con il Napoli era un “fastidio”, dunque le premesse sono certamente molto interessanti per la nuova avventura di Maurizio Sarri alla Juventus. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BONUS PER LA CHAMPIONS LEAGUE

Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus, sembra proprio che ormai tutto sia pronto per definire un affare che si trascina da circa un mese e che a causa di questo ritardo sta scatenando ipotesi di ogni genere. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, la Juventus rileverà i due anni che Sarri avrebbe avuto ancora con il Chelsea (ingaggio tra i 6 e i 7 milioni, ricchi bonus a parte), con opzione per la terza stagione. Il contratto dovrebbe prevedere anche un ricchissimo premio per Sarri in caso di conquista della Champions League e ciò rende bene l’idea della dimensione top nella quale è ormai entrato Maurizio Sarri, come d’altronde è normale che sia per l’allenatore della Juventus in questo momento storico. La strada è tracciata, l’Europa League con il Chelsea ha mostrato che Sarri sa vincere e con la Juventus naturalmente gli obiettivi saranno ancora più ambiziosi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARATICI TRATTA CON RAMADANI

Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus è l’ipotesi sempre più probabile: Fabio Paratici sta trattando con l’intermediario Fali Ramadani, gli avvocati di Sarri e del Chelsea lavorano sulla risoluzione del contratto che lega Maurizio ai Blues e di conseguenza la strada è tracciata anche se alcuni nodi vanno ancora sciolti e di conseguenza l’ufficialità manca ancora, permettendo di lasciare vive anche altre piste, su tutte la suggestione Guardiola. In ogni caso, salvo colpi di scena, sarà proprio Sarri il prossimo allenatore della Juventus: anche in Inghilterra ne sono sicuri e i tabloid hanno usato giochi di parole come “Sarrivederci” per esprimere il concetto. L’unica avvertenza è legata ai tempi: ci sono più questioni da risolvere, di conseguenza è possibile che si debba pazientare ancora qualche giorno. Resta un dato: Maurizio Sarri è sempre più in pole position, come Lewis Hamilton nel Mondiale di Formula 1. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PARERE DI MARCHEGIANI

Maurizio Sarri potrebbe diventare ufficialmente oggi il nuovo allenatore della Juventus. Ieri è stato il giorno dell’incontro tra Fabio Paratici e Fali Ramadami, come mostrato dal video pubblicato da Sky Sport 24 durante la trasmissione Calciomercato L’originale. Proprio alla televisione satellitare ha parlato Luca Marchegiani, che ha specificato: “Maurizio Sarri è un allenatore che sa portare qualcosa di diverso. Sono contento che torna e non mi sorprende, si tratta della scelta più logica dopo Massimiliano Allegri”. L’ex portiere parla anche di tattica e va oltre, specificando come Cristiano Ronaldo verrà impegnato secondo quelle che sono le sue caratteristiche e non largo come giocava Lorenzo Insigne. Aggiunge: “Sostituire Allegri con uno simile a livello di gioco aveva poco senso, la Juve aveva un buon allenatore ma se cambi cerchi degli input diversi oltre a motivazioni e idee“.

Sarri allenatore Juventus? Gene Gnocchi ironico…

Gene Gnocchi non si smentisce mai e tira fuori tutta la sua ironia anche di fronte all’arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus come nuovo allenatore. In una lunga intervista a TuttoMercatoWeb il comico specifica: “Questa è una scommessa che mi intriga davvero molto, anche solo l’idea di vederlo a bordo campo senza la tuta è interessante. Vogliamo capire ora che Juventus farà. Ancora non sappiamo per esempio se Paulo Dybala rimarrà a Torino o se Gonzalo Higuain tornerà”. Il Pipita con Sarri ha segnato 36 reti vincendo la classifica dei marcatori della Serie A nella stagione 2015/16, battendo ogni record possibile. Tornato in bianconero, dopo un anno deludente tra Milan e Chelsea, potrebbe anche fermarsi a Torino per tornare a giocare con Cr7 come capitato già ai tempi del Real Madrid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA