Sciarada/ Su Rete 4 il film ispirato a un racconto di Peter Stone

- Matteo Fantozzi

Sciarada in onda oggi, 2 dicembre, dalle 16.30 su Rete 4. Audrey Hepburn e Cary Grant sono protagonisti della pellicola. Tutto quello che c’è da sapere. Cast, trama e curiosità

sciarada 2019 film 640x300
Sciarada

Sciarada” è un film prodotto negli Stati Uniti nel 1963, ispirato a un racconto di Peter Stone pubblicato nel 1961 “The unsuspecting wife“. Inoltre, nel 2002 la pellicola ha avuto anche un remake, girato da Jonathan Demme e intitolato “The truth about Charlie“. Il film ha ricevuto numerose candidature visto l’ottimo riscontro da parte della critica. Ai premi Oscar del 1964 ha ricevuto una candidatura per la miglior canzone, mentre ai Golden Globe del medesimo anno sia Cary Grant che Audrey Hepburn hanno ottenuto una nomination rispettivamente come miglior attore e miglior attrice. Nel cast troviamo anche un grande Jacques Marin nel ruolo dell’Ispettore Edouard Grandpierre doppiato nella versione italiana da Carlo Romano. Marin nacque a Parigi il 9 settembre del 1919 morendo a Cannes nel gennaio del 2001. Il suo volto è stato associato a quello dell’indimenticabile Jean Gabin perché reciterà con lui per ben sedici volte. Ha lavorato poi anche con altri grandi artisti come Cary Grant, Marlon Brando, Burt Lancaster, Orson Welles e molti altri ancora.

Sciarada, film di Rete 4 diretto da Stanley Donen

Sciarada va in onda oggi, giovedì 2 dicembre, a partire dalle ore 16.30 su Rete 4. Ci troviamo di fronte a un film statunitense tra il thriller e il giallo diretto e prodotto da Stanley Donen in associazione con James Ware. La pellicola conta un cast di tutto rispetto grazie alla partecipazione della celebre Audrey Hepburn e di Cary Grant. La fotografia del film è curata da Charles Lang, il montaggio invece da James Clark. Tra gli altri professionisti che partecipano al film non possiamo dimenticare Henry Mancini alle musiche.

Il cast è arricchito dalle presenze di Walter Matthau, James Coburn e George Kennedy tra gli altri. Il film è stato citato in tante pellicole successive tra queste indimenticabile è il finale che viene trasmesso su una televisione in Pretty Woman del 1990.

Sciarada, la trama del film

La storia di Sciarada si apre con l’americana Regina Lampert, detta “Reggie”, in vacanza in una località sulle Alpi. Nel momento del suo rientro a Parigi, la vita della donna viene letteralmente stravolta. Al suo arrivo trova la casa completamente vuota mentre ad aspettarla trova l’ispettore Grandpierre che la conduce in commissariato. A quel punto viene messa a conoscenza dell’accaduto; suo marito era stato ucciso e gettato dal treno sul quale era in viaggio, mentre portava con se circa 250mila dollari ottenuti dalla vendita di tutti i beni presenti nella casa.

Il motivo per il quale la donna era stata condotta in commissariato era la presunta collaborazione che Reggie avrebbe offerto in favore del marito. Rientrata a casa ad aspettarla questa volta trova Peter Joshua, uomo conosciuto durante la sua vacanza sulle Alpi. L’uomo si dice al corrente dell’accaduto e si propone di aiutare la donna ad uscire da questa tortuosa situazione. Nel frattempo, Reggie viene convocata dall’ambasciata americana per conto della CIA per essere messa al corrente della natura del denaro sparito. Nello specifico, Charles insieme ai suoi 3 complici Scobie, Tex e Gideon, ai tempi della guerra avevano sottratto con l’inganno proprio 250mila dollari destinati alla resistenza francese. Alla fine però, Charles è arrivato ad ingannare i suoi amici appropriandosi da solo della somma per poi sparire. La donna inizia ad avere dubbi anche su Peter, fin quando non arriva una telefonata da parte di Scobie dove viene messa al corrente della vera identità proprio di Joshua; quest’ultimo si chiama infatti Alexander Dyle.

Raggie chiede la verità al ragazzo, che gli confessa di essere sulle tracce delle stesse persone che la minacciano poiché coinvolti nella morte del fratello Carson Dyle, complice anche lui del furto dei 250mila dollari destinati alla resistenza francese. Poco dopo, Scobie viene trovato morto in casa di Alexander, all’interno della sua vasca da bagno. Come se non bastasse, Bartholomew mette al corrente la donna che in realtà Carson Dyle non aveva fratelli, per cui ancora una volta l’uomo che si diceva amico di Reggie nascondeva altre verità. Messo nuovamente alle strette, cambia di nuovo versione dicendo di chiamarsi Adam Canfield e di essere un ladro professionista. La situazione inizia quindi a farsi ancora più intricata, sopratutto quando Adam fa notare che nella borsa di Charles non c’era la consueta agenda dove venivano appuntati tutte le sue attività. Reggie però ricorda che l’ultimo appuntamento di suo marito doveva essere fissato per il giovedì precedente alle 17.30, esattamente ai Jardins des Champs-Élyseeés. I due raggiungono subito la destinazione dove Reggie si intrattiene con una sua amica che si era recata sul posto per permettere al figlio di vendere i francobolli collezionati.

A quel punto, una vera intuizione colpisce i due complici, che comprendono che la somma era stata utilizzata per acquistare francobolli rari poi messi su una lettera all’interno della borsa di Charles. La donna però ricorda di aver regalato quei francobolli proprio al figlio dell’amica, che li aveva già scambiati al mercatino. Reggie riesce comunque a contattare l’acquirente e a riottenere i francobolli. Una volta rientrata in hotel scopre che anche Tex era stato assassinato; quest’ultimo aveva fatto in tempo a scrivere sul pavimento la parola “Doyle” gettandola nuovamente nello sconforto.

A questo punto Reggie si mette subito in contatto con Bartholomew convinta che Adam fosse realmente coinvolto nell’assassinio dei 3 complici di Charles. La donna riesce a raggiungere l’ispettore della CIA che clamorosamente dichiara di essere in realtà Carson Dyle, l’altro complice ai tempi del furto con l’obbiettivo di vendicarsi dei 3 ormai assassinati. Dopo l’ennesimo inseguimento questa volta è Adam a salvarla uccidendo proprio Carson. Nei giorni successivi la donna si reca al dipartimento del tesoro degli Stati Uniti d’America per consegnare i francobolli dove scopre che Adam è in realtà Brian Cruikshank, un funzionario del dipartimento che aveva il compito di recuperare il denaro. Visto il lieto fine, i due hanno finalmente modo di coronare il loro amore, con la proposta di matrimonio da parte di Brian che chiude il film.

© RIPRODUZIONE RISERVATA