EARTH DAY/ Cos’è la Giornata Mondiale della Terra

- La Redazione

Nata come movimento universitario, l’Earth Day – la Giornata Mondiale della Terra – è stato inaugurato il 22 aprile del ’70 e sottolinea ogni anno la necessità della conservazione delle risorse naturali del Pianeta  

Terra_reteR375_16dic08

La Giornata mondiale della Terra, Earth Day, è stata lanciata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del Pianeta: quel giorno 20 milioni di cittadini americani, rispondendo a un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa della Terra; da allora l’ONU celebra questa festa il 22 aprile di ciascun anno. La festività è riconosciuta da 175 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone.

Nato come movimento universitario, l’Earth Day è divenuto un avvenimento educativo e informativo, un’ occasione per valutare problematiche planetarie quali: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, la riduzione della biodiversità, l’esaurimento delle risorse non rinnovabili.


Leggi anche: EARTH DAY/ Il Pianeta soffre di un’influenza stagionale. Non facciamola diventare un’infezione cronica, di G. Masato

Leggi anche: CLIMA/ Cosa ci aspetta in Italia? Meno piogge e più ondate di calore, di S. Castellari, V. Artale

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

Lo scorso anno l’Earth Day 2009 ha segnato l’inizio di una grande campagna di sensibilizzazione denominata dagli organizzatori Green Generation Campaign i cui punti principali sono: la ricerca di un futuro basato sulle energie rinnovabili; un impegno personale a un consumo responsabile e sostenibile; la creazione di una “economia verde”, la trasformazione anche del sistema educativo globale in un sistema educativo “verde”.

 

Nel 2009 per la prima volta le celebrazioni dell’Earth Day hanno visto Internet come protagonista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori