DIRETTA ECLISSI TOTALE, LA NOTTE DELLA LUNA ROSSA/ Video streaming live: satellite verso l’uscita dall’ombra

- Emanuela Longo

Eclissi lunare del 27 luglio: lo spettacolo della Luna Rossa visibile ovunque in Italia. Gli orari e i luoghi prescelti per godere della migliore visione possibile.

eclissi_pixabay_2017
Eclissi di sole (foto da Pixabay)

Immagini spettacolari da tutto il mondo dell’eclissi totale di Luna, quella più lunga del secolo. Questo 27 luglio resterà nella storia per i 103 minuti in cui il nostro satellite si è tinto di rosso. Ma non solo, perché a fare da cornice c’è Marte, che si è avvicinato alla Terra come mai aveva fatto negli ultimi 15 anni, mostrandosi più grande del solito, di circa il 10%, a causa della cosiddetta grande opposizione del 2018. Questo spettacolare fenomeno è stato visibile anche in Italia, dove acquisisce un significato particolare, visto che Marte infatti nelle ultime ore ha fatto parlare di sé per la scoperta italiana del suo primo lago di acqua liquida sotto i suoi ghiacci. La totalità è finita alle 23:13, alle 00:19 invece è prevista l’uscita dall’ombra, mentre all’1:28 quella dalla penombra, segnando così la conclusione di un fenomeno storico quanto affascinante che ha tenuto milioni di persone con il naso all’insù. Clicca qui per vedere in diretta l’eclissi. (agg. di Silvana Palazzo)

ORA LA FASE DI MASSIMO OSCURAMENTO

Lo spettacolo nei cieli per l’eclissi di luna più lunga del secolo sta arrivando nel suo momento clou. Il nostro satellite, completamente immerso nel cono d’ombra della Terra, sarà in eclissi totale. Sui social è già boom di foto del fenomeno, con tanti italiani che hanno rivolto gli occhi al cielo per godersi lo show da record. La Luna già prima delle 21 era entrata nel cono d’ombra creato dalla Terra, che si trova esattamente tra il Sos e la Luna stessa. L’Inaf ha spiegato che «la Luna, dopo l’uscita dalla totalità, attraverserà il cono di penombra per emergerne definitivamente e segnare così la fine dell’eclissi all’1 e 30 del 28 luglio». Inoltre, l’Inaf ha lanciato un focus sulla possibilità che possano essere condotte ricerche scientifiche particolari durante le eclissi. «Sicuramente oggi si possono studiare molto meglio le occultazioni lunari» afferma Michele Maris, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Astrofisica all’Osservatorio Astronomico di Trieste, come riportato da Leggo. (agg. di Silvana Palazzo)

COMINCIA LO SPETTACOLO!

Ci siamo: è cominciata l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Il nostro satellite sta per tingersi tra di rosso sangue, Marte sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata. La fase totale dell’eclissi è prevista fino alle 23:13 e sarà ben visibile in tutta Italia. Il picco è previsto alle 22:22, ma lo spettacolo si concluderà all’1:30 della notte del 28 luglio. «Marte e la Luna saranno nella stessa zona di cielo, l’uno sotto l’altra. Il pianeta rosso brillerà a circa 6 gradi di distanza dal nostro satellite e sarà, dopo Venere e la Luna, l’oggetto più luminoso del cielo», ha spiegato Gianluca Masi all’Ansa. Marte sarà particolarmente brillante perché «si troverà non solo alla minima distanza dalla Terra ma anche nei pressi del perielio, cioè la minima distanza dal Sole». L’eclissi e l’opposizione di Marte suscitano singolarmente interesse, «ma insieme ci regaleranno una delle serate più suggestive degli ultimi decenni». (agg. di Silvana Palazzo)

L’INDIA SUPERSTIZIOSA

Mentre tutto il mondo si prepara a quello che tra pochissimo sarà un evento irripetibile e che, attraverso telescopi, dirette tv e web o anche sui social network, monopolizzerà la serata, c’è anche chi ha preso forse troppo sul serio l’eclissi totale di Luna di questa sera. Infatti, in India la cosiddetta “Blood Moon” e l’eclissi più lunga dell’ultimo secolo ha fatto scattare nuovamente una vecchia superstizione che nel Paese asiatico è particolarmente radicata e che la locale Società Astronomica sta provando a combattere, ovvero quello secondo cui durante questo genere di fenomeni non si dovrebbe bere né mangiare: anzi, sui social indiani domina l’hashtag #EclipseEating con molti utenti che sostengono che sia addirittura pericoloso mangiare nel corso di quelle oltre sei ore durante le quali il principale satellite della Terra si colorerà di rosso. Ad ogni modo, la diffusione sulle piattaforme online dimostra che quella che è una credenza secolare ancora oggi attecchisce molto: tuttavia, non ci sarebbe nulla di male a pensarlo se non fosse che ci sono anche alcuni santoni indiani che indottrinano molte persone sul fatto che il cibo diventi tossico durante le eclissi. (agg. di R. G. Flore)

INTANTO I PIANETI SI ALLINEANO E MARTE… 

L’eclissi di luna più lunga dell’ultimo secolo, che in tutto il mondo ci si appresta a seguire questa sera a partire dalle 19:30 (ora italiana) sarà un evento irripetibile non solamente per quella “Blood Moon” che ha già messo in agitazione non solo i fan del cosmo ma anche semplici appassionati ma per via di alcune altre curiose coincidenze che si verificheranno. Ad esempio, il pianeta Marte si verrà a trovare nel punto più vicino alla Terra dal 2003 e brillerà come una stella rossa laddove il cielo sarà chiaro; inoltre, dato che la Luna passerà proprio al centro dell’ombra proiettata dal nostro pianeta, si tratterà dell’eclissi più lunga a chi si assista da molto tempo, ha spiegato il professor Tim O’Brien, astrofisico presso l’Università di Manchester: secondo lo studioso, inoltre, l’eclissi non coinciderà solo con il suddetto avvicinamento del Pianeta Rosso ma anche con un singolare allineamento degli altri corpi celesti della nostra galassia che lui definisce “a procession of planets” e che garantirà agli osservatori del cielo una vista mozzafiato con Venere, Giove, Saturno e Marte allineati. (agg. di R. G. Flore)

LE APP PER OSSERVARLA

Ora pensate alla scena: siete in montagna, davanti allo spettacolo con la Luna rossa e volete fare morire di invidia il vostro amico che per anni ve l’ha “menata” sulle sue vacanze, sulle foto di quanto era tutto “bello, super, fantastico”. Ecco, ora lui è in città magari dove pioverà e non si potrà godere lo spettacolo: gli inviate subito una foto dell’eclissi lunare più lunga degli ultimi 100 anni. Già, ma come farlo veramente morire di indivia “colpendolo” sul suo campo? Semplice, con la foto giusta e fatta nel modo più corretto: non avendo tempo di iscrivervi ad un corso di fotografia “last minute” per questo pomeriggio, ci penserà la tecnologia ad aiutarvi (se ne avete voglia, sia chiaro). Sia che abbiate uno smartphone Android o un’iPhone, i passaggi sono semplici: le migliori app per poter fotografare in maniera più “professionale” della normale fotocamera integrata, su Apple, sono certamente Manual Camera, VSCO Cam e Halide Camera. La seconda, in particolare, è nota per per i filtri ma funziona anche molto bene con le impostazioni “manuali”. Lato Android, potete provare anche Camera Zoom FX e Camera FV-5. Se invece volete delle app utili per poter seguire l’eclissi di Luna, gli esperti della Stampa Tecnologia ne hanno preparate alcune apposite: «The Photographer’s Ephemeris e PhotoPills. Entrambe sono disponibili su iPhone e dispositivi Android», utili per poter calcolare i tempi precisi dell’eclissi e il movimento lunare successivo. (agg. di Niccolò Magnani)

I CONSIGLI UTILI

Sì, se proprio siete impossibilitati ad alzare gli occhi al cielo per assistere all’eclissi lunare più lunga del secondo, c’è un’alternativa per “salvarvi in corner”: una bella diretta streaming che da vicino (dello schermo) vi potrà dare consolazione qualora voi fuori dalla finestra vedeste nubi, pioggia o grandine in questa pazza estate italiana. Se invece potete vederla tranquillamente, allora tanti cari saluti al computer e buttatevi al balcone, sul terrazzo, in spiaggia, dovunque voi siate per poter lanciarvi nella più totale contemplazione della Luna rossa (no, non la barca a vela!) nel cielo sopra di voi. Se avete ancora quel piccolo dettaglio che si chiama “lavoro”, e siete così costretti a rimanere in città, nessun problema: qui sotto potete trovare tutti i maggiori indiziari di osservatori ed eventi organizzati nelle città più grandi d’Italia. Per quanto riguarda gli orari invece, segnatevi questi appuntamenti che trovate sempre nei paragrafi qui sotto. Ovviamente, il nostro consiglio e la nostra speranza, è che possiate godervi il tutto ben sdraiati sotto la semplice luce della Luna rossa-arancione: altrimenti, ci rivediamo stasera per la diretta streaming! (agg. di Niccolò Magnani)

QUANDO SARÀ LA PROSSIMA?

Tutto il mondo avrà gli occhi puntati verso il cielo domani sera, quando comparirà l’eclissi. Non solo la luna dominerà il nostro cielo, nella serata di domani, ma anche Marte che si troverà in una posizione molto vicina rispetto alla terra. Quindi due saranno gli appuntamenti: osservare il pianeta rosso come mai prima e sognare ad occhi aperti con l’eclissi totale: la luna sarà rossa. L’eclissi sorgerà sopra l’America del Sud, l’Africa occidentale e l’Europa e tramonterà in Asia orientale e Australia. L’evento, come già anticipato, sarà uno dei più lunghi della storia: durerà quattro ore e il culmine durerà per un’ora, 42 minuti e 57 secondi. L’intero evento sarà osservabile, in Italia, dalle 21.30 alle 23.13. La prossima eclissi totale? Il 9 giugno 2123. (Agg. Camilla Catalano)

DIRETTA STREAMING

L’eclissi lunare di domani, venerdì 27 luglio, sarà un appuntamento imperdibile: la fase di totalità sarà la più lunga del secolo. L’oscuramento durerà infatti 1 ora e 43 minuti, poco meno del massimo teorico possibile, che è di 1 ora e 47 minuti. L’intero fenomeno, dall’inizio dell’oscuramento fino al ritorno del disco lunare alla sua luminosità completa, durerà invece quasi quattro ore. Nel momento clou la Luna apparirà rossa a causa del modo in cui la luce solare viene rifratta quando attraversa l’atmosfera terrestre. Le lunghezze d’onda più lunghe, cioè quelle del blu e del viola, si diffondono più di quelle rosso-arancio, più corte. Come riportato da Focus, le prime si “sparpagliano” in tutte le direzioni, e fanno apparire il cielo blu, mentre le seconde vengono riflesse dalla Terra alla superficie lunare, che appare illuminata da una luce che ha già attraversato l’atmosfera terrestre, quindi appare rossastra. (agg. di Silvana Palazzo)

ECLISSI LUNARE PIÙ LUNGA DEL SECOLO

Ancora qualche ora di attesa prima del grande spettacolo annunciato dagli astronomi in occasione dell’eclissi di Luna di domani, venerdì 27 luglio 2018, visibile in tutta Italia. Nella serata di domani, dunque, il cielo si tingerà di rosso per la durata di ben 103 minuti. Una durata lunghissima, non a caso l’eclissi viene appunto definita come la più lunga del secolo. Un evento così speciale che ha portato inevitabilmente all’organizzazione in tutta Italia di iniziative per poterla osservare nelle migliori condizioni possibili. Il fenomeno non sarà visibile solo in Italia (da qualunque punto) ma anche nel resto d’Europa, così come in Asia, Australia, Antartide, Africa, Medio Oriente, nell’Oceano Pacifico Atlantico e in America del Sud. Nei nostri cieli, la Luna secondo quanto spiegato dalla NASA inizierà ad oscurarsi a partire dalle 19.14; la fase di totalità è attesa tra le 21.30 e le 23.13, mentre il punto in cui sarà possibile notare il momento di maggiore oscuramento sarà alle 22.22. Lo spettacolo, però, sarà garantito fino all’1.30 della notte del 28 luglio. Quando entrerà nell’ombra, la Luna apparirà di colore rosso e sarà visibile quasi ovunque tranne che nel Nord America. Chi vorrà trascorrere una serata speciale con il naso all’insù, potrà farlo senza precauzioni, a differenza di quanto richiesto per le eclissi solari, poiché è possibile osservarla ad occhio nudo senza alcun danno per gli occhi.

LA LUNA ROSSA: DOVE VEDERLA

Il periodo è quello perfetto per non temere nuvole o maltempo all’orizzonte e potersi godere al meglio l’eclissi di Luna del 27 luglio 2018, con lo spettacolo della Luna Rossa. Le alture restano i luoghi migliori dai quali osservare l’evento. Chi si trova a Roma potrà ad esempio prediligere il Gianicolo, la Terrazza del Pincio e lo Zodiaco a Monte Mario. Saranno perfette anche le spiagge purché lontane dall’inquinamento luminoso della città. A Milano, dalle 21.00 di domani presso i giardini pubblici Indro Montanelli saranno messi a disposizione dei planetari ma ci sarà la possibilità di potersi portare il proprio da casa per godersi il proprio spettacolo personale. La celebre basilica di Superga a Torino è l’ideale per una visuale ottimale, mentre a Napoli sarà attivissimo Osservatorio Astronomico di Capodimonte che per l’occasione presenta una serata speciale con conferenza di astronomi, osservazione dell’eclissi lunare ed aperitivo sotto le stelle. Sempre a Napoli sarà riservata una speciale serata in Piazza d’Armi di Castel Sant’Elmo, sulla collina del Vomero.

LA DIRETTA STREAMING VIDEO

Chi non potrà restare a fissare il cielo per assistere dal vivo all’eclissi lunare può seguire comunque in diretta l’evento, grazie allo streaming video di Virtual Telescope. Vista l’eccezionale coincidenza tra l’eclissi di Luna e la grande opposizione di Marte, il Virtual Telescope Project mostrerà in diretta l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo e, appunto, la grande opposizione di Marte. «Il Virtual Telescope sarà in prima linea nel mostravi in diretta, al telescopio, questo doppio spettacolo», si legge sul sito. L’appuntamento, a partecipazione gratuita, è fissato per il 27 luglio, a partire dalle ore 20.30.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori