TERRAPIATTISTI CONTRO PAPA “PAGATO DA SOROS”/ Video “Sole? Una lampadina che gira”

- Silvana Palazzo

Terrapiattisti, convegno a Palermo: “Torri Gemelle? Sono scatole vuote, servivano per antenne”. E sul Sole e le teorie scientifiche…

terrapiattisti convegno palermo
Terrapiattisti, convegno a Palermo

Più curiosi che seguaci al convegno che i terrapiattisti hanno tenuto a Palermo. Mostrano foto, fanno calcoli matematici e citano formule, ma non accettano le critiche. Le fanno però a Papa Francesco: «Massone messo lì dagli americani, pagato da Soros». E massoni sono pure Einstein e Darwin, come tutta la scienza ufficiale figlia del complotto contro la verità. La rete è l’unica cosa che si salva per i terrapiattisti, sopratutto i video che pubblicano su YouTube. Ma torniamo alle teorie, perché divertenti non sono solo quelle sulla Terra e le Torri Gemelle. «Il sole è una lampadina che gira sopra la terra come una spirale». Gli altri pianeti sono «ologrammi, lampi di luce». La forza di gravità non esiste e gli astronauti sono «attori al servizio della Nasa, che è come dire Satana». Sull’eclisse di luna invece non si esprimono, perché non l’hanno ancora capita. Il direttore dell’hotel, come riportato da Repubblica, ha assistito dal corridoio e poi ha precisato: «Non sapevamo che si trattasse di questo quando abbiamo affittato la sala, ci dissociamo da queste teorie». (agg. di Silvana Palazzo)

TERRAPIATTISTI “TORRI GEMELLE? SONO SCATOLE VUOTE”

Non ci hanno mentito solo in merito allo sbarco sulla Luna, ma anche sulle Torri Gemelle. Sono scatole vuote realizzate per le antenne. No, non siamo impazziti: questa è la teoria dei terrapiattisti, in particolare di Albino Galuppini, uno dei relatori principali del convegno mondiale in corso di svolgimento a Palermo. Non sono mancati momenti di tensione, come quando si è parlato del sole: «Piccolo piccolo, gira sopra la terra piatta percorrendo una spirale ed è per questo che cambiano le stagioni». Un fisico allora ha chiesto quale fosse il principio, ma un terrapiattista ha replicato: «Quando avremo il Cern a disposizione lo scopriremo». Ma è la teoria sulle Torri Gemelle a fare scalpore. «Erano scatole vuote». Galuppini ha mostrato un’immagine delle Torri Gemelle in costruzione, quindi prima di essere abbattute nel terribile attentato terroristico del 2001. «Come vedete ancora i lavori erano in corso e già svettavano le antenne verso l’alto, che servivano per simulare le emissioni satellitari».

TERRAPIATTISTI “MATRIX FILM PROFETICO…”

In aula non sono mancati gli scettici, che dovrebbero informarsi, secondo i terrapiattisti. «Secondo una teoria, i due grattacieli erano quasi del tutto vuoti, tranne qualche ristorante o bar. Proprio perché in realtà a loro servivano i palazzi come porta antenne». Ma entriamo nel merito delle teorie sulla Terra piatta, perché anche queste meritano. «A breve elimineranno i finestrini dagli aerei». Questo perché osservando l’orizzonte si può intuire chiaramente che la Terra è piatta. Ne è convinto Albino Galuppini: «Viviamo dentro una di gabbia di controllo senza sbarre che ci controlla. Chiedete agli autori di Matrix, un film profetico e predittivo». Nella sala convegni dell’hotel Garibaldi di Palermo c’è ovviamente anche chi non crede ai terrapiattisti. A loro dicono: «Dobbiamo rottamare tutta la scienza che ci hanno fatto studiare, non abbiamo ancora le risposte. Ci vogliono nuovi studi». Di certo c’è – e lo riporta Il Messaggero – che tutti, giornalisti compresi, hanno pagato 20 euro per assistere al convegno. Un gran bell’affare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA