Sciopero oggi 6 settembre: Atm Milano, Napoli e aerei/ I sindacati alzano la voce

- Niccolò Magnani

Sciopero oggi 6 settembre: Atm Milano, Napoli e aerei. Ecco le ragioni dell’agitazione di oggi

Metro M1 Milano
Sciopero mezzi (LaPresse)

E’ in corso lo sciopero di Alitalia nonché del personale Sea. Possibili i disagi negli aeroporti italiani anche perché, come fanno sapere i sindacati, nelle scorse agitazioni dell’uno e due agosto, la partecipazione allo sciopero da parte degli addetti alla vigilanza negli scali fu superiore al 7’%, con addirittura punte del 100% nel trasporto valori e del 90% in quello della vigilanza fissa. I sindacati, come si legge su Repubblica, invitano le associazioni di settore a “fare un passo indietro rispetto alle posizioni assunte al tavolo di trattativa”. I temi al centro del dibattito sono in particolare il salario, la salute e la sicurezza: “E’ necessario un intervento decisivo da parte dei competenti ministeri del Lavoro e dell’Interno – fanno sapere da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs – per risanare il settore della sicurezza e per ridare dignità alle migliaia di lavoratrici e lavoratori chiamati a garantire la sicurezza di beni e persone”. Ricordiamo che al momento è in corso anche uno sciopero di quattro ore dei mezzi di trasporto pubblico di Napoli, e che in serata, dalle 18:00, si fermerà invece l’Atm a Milano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO OGGI 6 SETTEMBRE: ATM MILANO, NAPOLI E AEREI

E’ iniziato circa un’ora fa lo sciopero dei trasporti pubblici a Napoli, con conseguenti disagi per i viaggiatori. Metro, bus, tram e treni che si fermeranno questa sera anche a Milano, agitazione indetta dal sindacato Sol Cobas che attraverso un comunicato ha fatto sapere le ragioni di questo nuovo sciopero: “contro la liberalizzazione, la privatizzazione e la finanziarizzazione del trasporto pubblico locale milanese e dell’hinterland, contro le gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti dal gruppo Atm e per la reinternalizzazione dei servizi ceduti in appalto e/o sub-appalto anche complementari al trasporto”. Il sindacato ha aggiunto altre ragioni, come “la quotazione in Borsa e la vendita delle azioni del gruppo, l’affidamento diretto in house dei servizi gestiti da Atm e l’affidamento diretto ad Atm dei servizi di Tpl della Città metropolitana milanese”. Vedendo i dati dell’ultimo sciopero indetto dal Sol-Cobas, i viaggiatori meneghini dovrebbero comunque non preoccuparsi eccessivamente visto che l’adesione tra i lavoratori era stata solo del 10%. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO ATM MILANO, NAPOLI E AEREI, OGGI 6 SETTEMBRE

Giornata di sciopero Atm, Eav e aerei quella inizia quest’oggi. Cosa fare se il volo che dovevamo prendere è stato cancellato? Come ricorda Altroconsumo.it, di solito si può richiedere direttamente alla compagnia aerea il rimborso del biglietto (entro sette giorni), o eventualmente scambiarlo con un volo alternativo. E’ possibile anche ricevere un indennizzo che varierà però a seconda dei casi, e che sarà pari a 250 euro per le tratte inferiori ai 1.500 chilometri, e di 400 euro per quelle europee sopra i 1.500. Se invece il biglietto da rimborsare riguarda un volo internazionale, a quel punto sarà di 600 euro per le tratte superiori ai 3500 chilometri. Per richiedere il rimborso sarà necessario inviare alla compagnia aerea interessata una lettera che vi permetterà appunto di ottenere un indennizzo a seguito della cancellazione del volo. Nel caso in cui il volo venisse sostituto da un altro il cui arrivo a destinazione non è superiore alle quattro ore, a quel punto l’indennizzo potrà essere decurtato dalla compagnia del 50%. Vi ricordiamo di controllare costantemente il sito dell’Alitalia per visionare i voli garantiti e quelli cancellati. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO ATM MILANO, NAPOLI, AEREI: OGGI 6 SETTEMBRE

Prima vera giornata di “passione” per il trasporto pubblico in Italia dopo la pausa estiva: è previsto infatti un sciopero dei mezzi Atm a Milano, un altro del personale EaV a Napoli e anche il trasporto aereo avrà più di qualche problema per lo stop degli aerei a livello nazionale e dei dipendenti Sea di Milano Linate e Malpensa per 24 ore. I primi disagi verranno vissuti soprattutto nel capoluogo partenopeo e negli aeroporti milanesi, visto che l’agitazione diretta a Milano dal gruppo “Sol Cobas operai in lotta” non dovrebbe coinvolgere troppo personale viaggiante tra metro, tram e bus. Resta comunque il rischio di qualche disagio nella fascia indetta per lo sciopero, ovvero tra le 18 e le 22: «Come Sol Cobas siamo, in definitiva, fortissimamente contrari alla solita, vecchia religione di stampo capitalista di mettere i lavoratori, i salari, i diritti, oltre che i servizi nel tritatutto e nelle mani del minor offerente. Siamo perciò favorevoli  all’affidamento diretto, in house, ad Atm del servizio di trasporto pubblico locale dell’area metropolitana di Milano», scrive il sindacato in una lunga nota di protesta. Milano viene dunque interessata nel giro degli ultimi mesi per l’ennesima volta da uno sciopero quotidiano del trasporto pubblico, dopo quelli di Trenord e sempre Atm nei mesi pre-estivi.

SCIOPERO MEZZI NAPOLI: ORARI E DISAGI

Ma attenzione, se a Milano non pare possa comportare seri disagi alla circolazione, a Napoli lo sciopero dei mezzi potrebbe invece causare più di un problema: per quattro ore dalle 9 alle 13 è indetta l’agitazione del personale EAV dal sindacato Or.Sa. che sul proprio comunicato di denuncia scrive «il sindacato Or.Sa. oltre a voler dare forza alle molte trattative ancora sul tavolo di discussione vuole ribadire il diritto dei lavoratori ad un rispetto che sia formale e sostanziale nei comportamenti della dirigenza e che sia un passo in avanti nei rapporti industriali e non indietro». Giornata insomma “nera” per il trasporto pubblico locale di due delle città più “trafficate” e ricche di pendolari d’Italia: attenzione, non saranno però solo metro, tram e bus ad essere a “rischio” per la giornata di oggi bensì occorrerà prestare notevole attenzione anche al settore aereo in Lombardia con lo sciopero previsto nell’aeroporto di Malpensa. Il consiglio è di seguire attentamente le disposizioni dei canali ufficiali delle compagnie coinvolte in modo da non avere spiacevoli “sorprese” durante l’intera giornata di oggi, venerdì 6 settembre 2019.

SCIOPERO AEREI, VOLI GARANTITI ALITALIA

Per quanto riguarda il personale Alitalia, lo sciopero sarà previsto dalle ore 10 alle 14, ma nel contempo si fermeranno anche i dipendenti Sea, nonché delle società Handling di Milano Linate e Malpensa per 24 ore. Indetto anche uno sciopero nazionale da parte dei sindacati di Fast-Confsal. Protesta di 24 ore anche da parte dei dipendenti Alitalia in tutto il Paese sebbene Fnta abbia comunicato di aver differito lo sciopero al 9 ottobre come richiesto dal ministero dei Trasporti. Per questo sono stati riattivati circa una trentina di voli, anche se molti purtroppo continueranno ad essere cancellati: occorrerà seguire anche qui precise indicazioni dei canali ufficiali delle singole compagnie per essere aggiornati in tempo reale sullo stato dello sciopero aerei e pure di quelli dei mezzi di trasporto pubblici. Alitalia, per venire incontro alle esigenze di mobilità dei passeggeri, in particolare da e per le isole sono stati riattivati diversi voli che potrete trovare a questo link.

© RIPRODUZIONE RISERVATA