SCIOPERO MEZZI E TRENI 1 GIUGNO/ Atm-Milano, Atac-Roma, Trenitalia: metro e bus ko

- Niccolò Magnani

Sciopero mezzi e treni 1 giugno: al via le proteste di Trenitalia, Atm, Atac e Anm. Disagi e ritardi trasporti in tutto il Paese: la soddisfazione dei sindacati

Sciopero Roma
Sciopero mezzi Atac a Roma (LaPresse)

Non si segnalano particolari criticità in Trenord, mentre in tutti gli altri servizi trasporti locali e nazionali lo sciopero generale dei mezzi sta comportando non pochi disagi in questo 1 giugno “nerissimo” per chi vuole spostarsi senza auto. A Milano chiuse tutte le metro fino alle 15 (e così avverrà anche dopo le ore 18), a Roma situazione simile con in più ritardi e cancellazioni anche sulle linee urbane di Atac.

«Questa situazione dimostra che non è più rinviabile una riforma del settore, che favorisca le aggregazioni delle oltre 900 aziende esistenti per uno sviluppo del settore che elimini diseconomie, inefficienze, sprechi, oltre che una bassa qualità del servizio», rivendicano i sindacati confermando il “successo” di uno sciopero che sta bloccando il Paese fin dalle prime ore del mattino. Trenitalia informa che non vi sono particolari problemi sulla rete ad Alta Velocità, mentre ritardi e cancellazioni si ripercuotono su InterCity e regionali.

LO SCIOPERO AL VIA!

E’ cominciato praticamente un’ora fa a Milano lo sciopero dei mezzi e dei treni indetto per oggi, 1 giugno 2021, in tutta Italia. Un’agitazione nazionale dei lavoratori del trasporto pubblico supportato dalle sigle Cgil, Cisl, Uil, Cisal e Ugl, e che nel capoluogo lombardo ha visto l’adesione anche di Orsa trasporti, estendendo così lo sciopero anche ad autobus, tram e metropolitano di Atm. Le consuete corse giornaliere non saranno garantite nella fascia segnalata, leggasi dalle ore 8:45 di stamane alle 15:00, e poi dalle 18:00 fino alla chiusura della giornata, così come fatto sapere dall’azienda di Foro Bonaporte attraverso apposita nota.

L’Azienda del trasporto pubblico milanese ha inoltre comunicato pochi minuti fa via Twitter che “Dalle 8:45 chiudono le metropolitane. Possibili riduzioni della circolazione di bus, tram e filobus. Dalle 15 tutte le linee metropolitane e di superficie tornano in normale servizio fino alle 18”. Aperti inoltre gli Atm Point di Duomo, Centrale, Garibaldi e Romolo, mentre tutti gli altri sportelli sono chiusi. Se preannuncia quindi una giornata di passione per tutti i viaggiatori. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO MEZZI E TRENI 1 GIUGNO STOP TRENITALIA, ATAC-ROMA, ATM-MILANO: INFO E ORARI

Si preannuncia un “martedì nero” per i trasporti in tutto il Paese: uno sciopero dei mezzi e dei treni di 24 ore indetto dalle segreterie nazionali di FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, FAISA CISAL e UGL recherà notevoli disagi e problemi per gli utenti nel giorno del “ponte” per il 2 giugno. Dopo che già ieri ritardi e cancellazioni in Lombardia per lo sciopero dei dipendenti di Trenord sono stati ingenti, la giornata che si apre oggi 1 giugno si preannuncia assai peggiore e non solo al Nord: quello di oggi è il terzo sciopero – dopo quelli dell’8 febbraio e 26 marzo – organizzato per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, «scaduto da più di tre anni» lamentano le sigle.

Sempre oggi, rilanciano i sindacati, «sarà organizzato, a sostegno dello sciopero di 24 ore, anche un presidio a Roma, dalle 10 presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, per portare all’attenzione del Governo le responsabilità delle rappresentanze delle aziende, Anav, Asstra e Agens oltreché delle circa 900 aziende interessate». Trenitalia annuncia che lo sciopero coinvolgerà il personale delle imprese, con possibili cancellazioni/ritardi dei treni anche durante le fasce di garanzia (ma restano i servizi minimi garantiti in caso di sciopero) ma anche con servizi bus programmati in orario che possono subire cancellazioni o variazioni. A questo indirizzo tutti i treni garantiti e le modifiche agli orari, Regione per Regione.

SCIOPERO A MILANO E ROMA: INFO, ORARI E DISAGI

Disagi e possibili ritardi avverranno su tutta la rete trasporti del Paese, con particolari problematiche nelle principali città: Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna si apprestano ad una giornata tutt’altro che “semplice” per pendolari e utenti che intendono spostarsi con i mezzi pubblici oggi 1 giugno. A Roma possibili interruzioni potranno avvenire tanto con le linee Atac, Roma Tpl e Cotral: garantite le corse sull’intera rete solo dall’inizio del servizio alle 8.30 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Non vengono invece garantite le linee diurne con corse programmate oltre le ore 24, le corse delle linee 38-44-61-86-170-246-301-451-664-881-916-980 e pure le linee 314-404-444 della società Roma Tpl.

A Milano la situazione dello sciopero generale coinvolgerà oltre alle suddette sigle sindacali anche la segreteria territoriale di Milano di ORSA Trasporti, che interesserà anche i lavoratori del Gruppo ATM S.p.A.: restano le fasce di garanzie, con lo sciopero che dunque interesserà bus, tram e metro tra le 8.45 e le 15 e dalle 18 fino a fine servizio. A Napoli sono garantite le fasce consuete (tra le 5.30 e le 8.30 e dalle 17 alle 20) ma va ricordato che gli ultimi viaggi partono circa mezz’ora prima dell’inizio dello sciopero e mezz’ora dopo il termine della protesta sindacale. A Firenze invece le fasce di garanzia rispettate dallo sciopero sono tra le 6 e le 9 e tra le 12 e le 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA