ANGELA STEFANI: ARRESTATO L’EX/ La donna sarebbe stata accoltellata in sala

- Davide Giancristofaro Alberti

Angela Stefani, arrestato l’ex della donna scomparsa da Salemi. La 48enne accoltellata a morte nel salone di casa

angela stefani chi lha visto
Angela Stefani, mamma scomparsa da Salemi

La 48enne Angela Stefani, scomparsa a gennaio in provincia di Trapani, a Salemi, sarebbe stata uccisa in casa dal suo convivente dopo una lite violenta. E’ questo quanto riportato da Il Tempo e fatto sapere nelle ultime ore dagli inquirenti, dopo che si è proceduto all’arresto di Vincenzo Caradonna, l’ex compagno della vittima. La donna sarebbe stata ammazzata con almeno sei fendenti, dopo di che l’uomo avrebbe fatto sparire il corpo. La svolta è giunta dopo che un sopralluogo nell’abitazione dove i due abitavano, ha fatto emergere numerose tracce ematiche scoperte tramite la tecnica del luminol. Attraverso la forma delle tracce di sangue è stata inoltre ricostruita la scena del crimine e si è poi proceduto all’arresto di Caradonna. Gli inquirenti avevano subito puntato il dito nei confronti dell’uomo arrestato oggi, anche perché la scomparsa della Stefani era stata denunciata da Rosario Scianna, ex compagno della vittima. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ANGELA STEFANI: ARRESTATO L’EX

Dopo quasi nove mesi sembrerebbe essere vicino ad una svolta il caso riguardante la scomparsa di Angela Stefani. La donna originaria di Bologna era sparita da Salemi, in provincia di Trapani, a inizio anno, e le forze dell’ordine hanno deciso di arrestare l’ex compagno della stessa. Come riferito poco fa dall’edizione online de Il Giornale di Sicilia, i carabinieri della compagnia di Mazara del Vallo hanno messo le manette stamane a Vincenzo Caradonna, con le gravissime accuse di omicidio volontario, distruzione e occultamento di cadavere, e detenzione di ordigni esplosivi. Ad emettere il provvedimento nei confronti del 47enne è stato il Giudice delle Indagini preliminari di Marsala, su richiesta della Procura della Repubblica di Marsala.

SCOMPARSA ANGELA STEFANI: ARRESTATO L’EX COMPAGNO

Da mesi il cerchio si era stretto attorno al compagno della Stefani, e lo stesso Caradonna era finito sul registro degli indagati, al punto che l’appartamento dove i due convivano era stato messo sotto sequestro. Evidentemente negli ultimi tempi sono emersi dei gravi indizi di colpevolezza che hanno spinto gli agenti ad intervenire, fermando l’ex compagno della scomparsa, anche se ovviamente si tratta sempre di ipotesi da confermare o smentire. Inizialmente, come ricorda il Giornale di Sicilia, Caradonna si era dato alla macchia, facendo perdere ogni traccia di se, un atteggiamento che aveva già destato dei sospetti. I carabinieri erano comunque riusciti a rintracciarlo, “nascosto” presso la casa della sorella. Il trasferimento era giunto dopo che l’appartamento in cui conviveva con la Stefano, come detto già sopra, era stato sequestrato. Nell’abitazione erano intervenuti gli uomini della scientifica del Ris di Messina che avevano individuato delle tracce di sangue ed erano stati poi analizzati i tabulati del cellulare della donna scomparsa nonché dello stesso indagato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA