SCOMPARSA SAMIRA/ Spunta misterioso accompagnatore, “ma è sparito anche lui”

- Davide Giancristofaro Alberti

La scomparsa di Samira si arricchisce di nuovi particolari dopo la testimonianza di un autista di autobus che vedeva sempre la donna assieme ad un ragazzo

samira el attar storie italiane 640x300
Caso Samira El Attar, Storie Italiane

Arrivano dei nuovi aggiornamenti sul caso della scomparsa di Samira El Attar. Come vi abbiamo raccontato, è spuntata una nuova testimonianza sulla sparizione della donna, quella di un autista di autobus che ha affermato di averla vista spesso in compagnia di un ragazzo più giovane. Ma c’è di più, spiega Storie Italiane: non si hanno più notizie neanche di questo giovane. Nessuno lo ha più visto e non ha nemmeno più preso l’autobus che prendeva abitualmente, come testimoniato dallo stesso autista e da altre persone.

Novità degne di nota anche sulla posizione di Mohamed, in carcere con l’accusa di aver ucciso Samira. Dal verbale delle dichiarazione di una vicina di casa della coppia emergono contraddizioni su ciò che l’uomo avrebbe detto nel giorno della scomparsa di Samira. Ricordiamo che Mohamed aveva già chiesto di mentire alla madre del datore di lavoro su cosa avrebbe dovuto fare quella mattina. (Aggiornamento di MB)

SCOMPARSA SAMIRA, SPUNTA UNA NUOVA TESTIMONIANZA

A Storie Italiane si torna a trattare il caso di Samira, la donna marocchina scomparsa da più di un anno da Stanghella, in provincia di Padova. Il programma di Rai Uno ha intervistato un autista di autobus che ha spiegato di aver visto ogni giorno Samira in compagnia di un ragazzo giovane prima della sua scomparsa: “Samira la caricavo da Stanghella e andava a sempre a Padova. C’era sempre un ragazzo marocchino con lui di 24/26 anni che la accompagnava sempre, pagava lui i biglietti mi ricordo, era un ragazzo giovane – ribadisce – sui 24 anni, 26″.

“Da quando è scomparsa – ha proseguito il testimone, intervistato in esclusiva dal programma Rai – non ho visto più nemmeno lui, a volte andavano a Solesino e a Padova assieme e c’era sempre anche la bambina, l’ho sempre vista. Mi ricordo che pagava lui, faceva i biglietti, era sempre in regola. Aveva gli occhi grandi, era piccolina, quindi la riconosco. Io pensavo che il ragazzo fosse il suo figlio, magari un parente non so. Lui era magro, capelli corti, un po’ più alto di lei, ma poi non l’ho più visto prima della scomparsa. Lei scendeva in stazione a Padova, l’ultima fermata, poi si incamminava e non so dove andava”.

SCOMPARSA SAMIRA, ELEONORA DANIELE: “SENZA PAROLE”

L’inviata di Storie Italiane, Barbara di Palma, ha confermato il tutto: “Samira prendeva sempre l’autobus davanti a casa sua, lungo la statale, lo prendeva la mattina o primo pomeriggio, mai la sera ci ha specificato l’autista. La vedeva molto molto spesso e l’ultima volta l’ha vista il 12 ottobre, il weekend prima della sua scomparsa. Non penso che andasse a Padova per lavoro, ha sempre fatto la badante a Stanghella o nei comuni limitrofi e Padova è abbastanza lontano. L’autista dice anche che la vedeva sempre con la bambina, e che questo ragazzo misterioso l’accompagnava, pagava i biglietti, e poi Samira andava da sola o in compagnia del ragazzo. Quando è scomparsa Samira, dato fondamentale, questo ragazzo non l’hanno più visto: è una coincidenza o questa duplice assenza può nascondere qualche elemento importante nella scomparsa di Samira?”. Sorpresa anche la conduttrice del programma Eleonora Daniele: “Senza parole, si aprono altri scenari: magari è sparito anche questo ragazzo, oppure lo stesso forse è amico di Mohamed?”. La tesi del ragazzo che accompagnava Samira sull’autobus è stata poi confermata anche da altri testimoni, sentiti sempre da Storie Italiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA