Scontro Conte-Pd: crisi di Governo?/ Caos Stati generali: dem smentiscono, ma Renzi..

- Carmine Massimo Balsamo

Lite tra il premier Conte e il Pd, aria di crisi di Governo: “la pazienza dem è agli sgoccioli”, altissima tensione sugli Stati generali.

conte pd crisi di governo
Nicola Zingaretti, Giuseppe Conte e Luigi Di Maio (LaPresse)

Clima rovente tra il premier Conte e il Pd, crisi di Governo all’orizzonte? Nelle ultime ore si sono moltiplicate le indiscrezioni su una presunta lite tra il giurista ed i dem. Repubblica riporta di uno scontro sugli Stati generali, il partito di Nicola Zingaretti ha accusato il premier di fare tutto da solo, escludendo di fatto il ministro dell’Economia Giuseppe Gualtieri. Tra Conte ed il titolare del Tesoro c’è stato un duro scambio in privato.

E non è finita qui: il presidente del Consiglio è stato criticato aspramente anche da Italia Viva. Senza dimenticare la tensione sul piano Colao, parecchio ridimensionato da Palazzo Chigi. «La pazienza del Pd è agli sgoccioli», fa sapere il Corriere della Sera: dem stufi di improvvisazioni e fughe in avanti. Esecutivo nel caos, dunque, con Palazzo Chigi costretto a fare slittare gli Stati generali da lunedì a mercoledì/giovedì su pressione di Dario Franceschini

SCONTRO CONTE-PD, CRISI DI GOVERNO ALL’ORIZZONTE?

Il Corriere della Sera riporta un’altra indiscrezione sullo scontro tra Conte e Pd. Negli ultimi giorni si è parlato della possibile candidatura del premier In Sardegna alle suppletive del Senato, ipotesi che ha creato «stupore e fastidio» in casa dem (ma anche tra i 5S vicini a Di Maio). Dal Nazareno però smentiscono una possibile crisi di Governo: Agi mette in risalto che, nel corso di una video chat con il segretario Nicola Zingaretti, il vice segretario Andrea Orlando, i capigruppo di Camera e Senato e la delegazione dei ministri, «non è emersa alcuna volontà di contrapposizione con il Presidente Giuseppe Conte».

Il clima di altissima tensione tra Conte e Pd viene però confermato dallo stesso Matteo Renzi, che in una e-news ha affermato: «E’ bastato fare l’accordo con Italia Viva e subito altri hanno iniziato a prendere le distanze dal premier, chissà perché. Mentre si parla di Stati Generali e si leggono tensioni tra il Pd e Giuseppe Conte, noi abbiamo delle proposte concrete: sulle aziende, sul fisco, sulla giustizia, sull’Europa, sulla politica internazionale. E soprattutto noi abbiamo una visione da offrire». Insomma, la maggioranza traballa…



© RIPRODUZIONE RISERVATA