Scuola, vaccino obbligatorio per studenti in California/ “Così anche per insegnanti”

- Silvana Palazzo

Vaccino obbligatorio a scuola per studenti e insegnanti: così California diventerà il primo Stato degli Usa a introdurre questo obbligo vaccinale

scuola quarantena classi
(LaPresse)

La California sta per diventare negli Stati Uniti il primo Stato a rendere il vaccino obbligatorio a scuola per gli studenti. Non si tratta di un orientamento: la decisione è già stata presa. Ad annunciarla Gavin Newsom. «Richiederemo ai nostri bambini il vaccino anti Covid per andare a scuola. Le nostre scuole già lo richiedono per morbillo e altre malattie (10 in tutto, ndr), perché funzionano. Quindi, si tratta di continuare a mantenere i nostri bambini sicuri e sani», ha dichiarato il governatore della California. Il vaccino Pfizer, che è autorizzato pienamente per le persone al di sopra dei 16 anni, dovrebbe a breve avere il via libera definitivo anche per 12-15 anni (che attualmente ha l’autorizzazione di emergenza), a quel punto scatterà l’obbligo per gli studenti della fascia interessata, pare intorno a fine luglio.

Di conseguenza, ci vorrà più tempo per i bambini della scuola materna, visto che non è stato ancora approvato alcun vaccino per i più piccoli. Invece i vaccini per i bambini dai 5 agli 11 anni sono ancora in fase di test. Attualmente in California vige l’obbligo di indossare le mascherine per gli studenti, ora si vuole rendere obbligatorio il vaccino per gli oltre 6,7 milioni di studenti tra scuole pubbliche e private nello stato più popoloso degli Usa.

VACCINO OBBLIGATORIO PER STUDENTI E INSEGNANTI

«Dobbiamo fare di più, vogliamo porre fine a questa pandemia. Siamo tutti esausti per questo», ha dichiarato il governatore democratico durante una conferenza stampa tenuta in una scuola media di San Francisco al termine della sua visita. La California comunque ha uno dei più alti tassi di vaccinazione negli Stati Uniti: è arrivata all’84% delle persone dai 12 anni in su per quanto riguarda la prima dose, mentre il 70% ha completato il ciclo vaccinale. C’è un piccolo numero di distretti scolastici a livello nazionale che però ha già introdotto l’obbligo vaccinale, tra cui cinque in California. Tra questi ci sono i due distretti più grandi, Los Angeles e San Diego. La corsa alla vaccinazione ha prodotto una diminuzione dei casi, infatti il tasso di positività nell’ultima settimana è stato del 2,8%, mentre il numero medio di casi al giorno è di circa 6.355, quindi la metà del picco raggiunto ad agosto. Infine, le ospedalizzazioni sono calate del 40%.

I principali sindacati degli insegnanti della California sostengono l’idea del vaccino obbligatorio a scuola, così pure la California Association of School Boards. L’obbligo chiaramente si applicherà anche agli insegnanti e al personale delle scuole con studenti al di sotto dei 12 anni, ma il governatore aveva già richiesto loro di vaccinarsi o sottoporsi a test settimanali. Quando però l’obbligo vaccinale entrerà in vigore, l’alternativa dei test non sarà più disponibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA