Scuole chiuse Campania, Tar dà ragione a De Luca/ “Resta la didattica a distanza”

- Carmine Massimo Balsamo

Respinto il ricorso delle “mamme”: scuole chiuse in Campania, il Tar ha confermato la decisione del governatore De Luca. Nuova ordinanza in arrivo

bollettino coronavirus campania
Vincenzo De Luca (LaPresse)

Scuole chiuse Campania, confermata la decisione del governatore Vincenzo De Luca: il Tar ha respinto il ricorso delle mamme. Come riportato dai colleghi de Il Mattino, il presidente della V sezione del Tribunale amministrativo regionale non ha annullato l’ordinanza firmata dal presidente, che prevede lo stop alle lezioni in aula fino a fine ottobre. Questo quanto si legge nell’ordinanza firmata dalla presidente Maria Abbruzzese: «La Regione sembra avere esaurientemente documentato l’istruttoria sulla base della quale ha inteso emanare la misura dando conto della correlazione tra aumento dei casi di positività al Covid-19 e frequenza scolastica, nonché della diffusività esponenziale del contagio medesimo e della progressiva saturazione delle strutture di ricovero e cura, su base regionale, per effetto della diffusione del contagio, ben rilevante anche in ottica di prevenzione dell’emergente rischio sanitario».

SCUOLE CHIUSE CAMPANIA: TAR DÀ RAGIONE A DE LUCA

Scuole chiuse in Campania, dunque, e confermato l’obbligo di svolgimento dell’attività didattica a distanza. E c’è di più: come messo in risalto da Il Mattino, nelle prossime ore il governatore Vincenzo De Luca firmerà una nuova ordinanza per confermare lo stop alle lezioni in presenza alla luce del Dpcm firmato dal premier Conte. Ricordiamo che le misure previste per la scuola entreranno in vigore mercoledì 21 ottobre 2020. Con il nuovo testo la Regione confermerà la chiusura delle scuole per le scuole elementari, medie e superiori di tutta la Campania, mentre restano fuori dal provvedimento le scuole per i bambini nella fascia 0-6 anni. «Abbiamo deciso di fare didattica a distanza per 15 giorni per cercare di contenere l’onda di distanza», aveva spiegato De Luca nell’ultima conferenza stampa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA