SEAWARDS, GRUPPI/ Accedono al live show con i Kyber e Sierra (X Factor 13)

- Morgan K. Barraco

Seawards, X Factor 13: la band e quel cambio complicato arrivato in corsa dopo l’addio di Francesco Proglio De Maria. Cosa accadrà?

X Factor 13
Seawards tra i Gruppi di X Factor 13 (ph. Virginia Bettoja)

Si chiude con la qualificazione ai live show, la puntata dei Seawards ad X-Factor. Il gruppo ha ottenuto il semaforo verde ed è passato alla seconda fase del programma nsieme ai Kyber e ai Sierra. Non ce la fanno, invece, i K_mono. I Seawards, formati dalla coppia Giulia e Francesco, proseguono dunque il sogno ai live show di X-Factor. Un esito positivo per il duo di Imperia, che ha mosso i primi passi direttamente tra i banchi di scuola. La coppia, prima di partecipare ad X.Factor, aveva dichiarato di aver scelto il nome del gruppo mescolando alcune parole inglesi, ovvero mare ed orizzonte. Entrambe le parole sono infatti associate alle passioni di Giulia e Francesco, che dopo questa sera di certo si trovano proiettati verso un nuovo orizzonte, quello di X-Factor. Vedremo se riusciranno ad arrivare fino al traguardo… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

I Seawards hanno stupito!

I Seawards hanno stupito fin dal loro debutto a X Factor 13 e passare anche la fase dei Bootcamp è stata una po’ una conferma delle qualità di questo duo artistico. Anche se il primo ostacolo si è palesato subito lungo la strada della frontman Giulia Benvenuto e del chitarrista Loris Venier. Quest’ultimo infatti ha preso il posto di Francesco Proglio De Maria, che ha vissuto solo le Audizioni e che ha scelto di non proseguire il suo percorso nel talent. Un po’ un azzardo anche agli occhi di Samuel, che con titubanza ha accettato questo switch interno per dare una possibilità ai Sewards. Risultato eccezionale con Blue Lights di Jorja Smith: “Brava, lei è bravissima. Come mi sono piaciuti, brava”, ha ripetuto in continuazione Mara Maionchi. “Essendo un gruppo formato da due persone mi sono molto spaventato, perchè in qualche modoin due se ne va via il 50% della faccenda. Però stasera avete spazzato via ogni dubbio”, ha detto invece il giudice dei Gruppi. Consenso immediato da parte del pubblico, almeno fino a quando Samuel non ha scelto di dare ai Seawards la sedia destinata già ai Keemosabe. Persino zia Mara è rimasta sorpresa dalla scelta e a bocca aperta fino a che Samuel non ha sottolineato le sue ragioni: con la band capitanata da Giulia potrà lavorare al meglio, mentre l’altro gruppo si allontana dal suo mondo artistico e il rischio era di rovinarlo. Clicca qui per rivedere l’esibizione dei Seawards.

Seawards, X Factor 13: Francesco Proglio De Maria e quell’addio inaspettato

Dopo quattro anni di alleanza artistica, Giulia Benvenuto dei Seawards ha dovuto fare i conti con la scelta di Francesco Proglio De Maria di abbandonare X Factor 13. “Sono stata tanto arrabbiata, delusa, incredula, ma dopo lo sconforto iniziale mi sono rialzata”, scrive la frontman in un lungo post su Instagram, “Loris è entrato nella mia vita in modo fulmineo, è bastata una telefonata e due giorni dopo era a casa mia a Milano con la chitarra”. Dopo un allenamento durato giorni e giorni e 24 ore su 24, la band è sicura di poter trasmettere al pubblico il risultato del loro lavoro, anche agli Home Visit di questa sera. Clicca qui per leggere il post dei Seawards. Li vedremo a Berlino, nel locale storico dell’SO36, al fianco degli altri quattro gruppi scelti per questa nuova fase del talent musicale. Sale la tensione quindi per il duo artistico, che dovrà convincere ancora una volta Samuel a portarli fino al Live. Certo non è facile ricominciare tutto da capo e ci sarà ancora molto su cui lavorare prima che i Seawards ottengano quel tipo di feeling incrollabile sul palco. Eppure le aspettative del giudice sembrano essere molto alte: riusciranno a soddisfarle?

La prova ai Bootcamp

Quando le cose cambiano

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Le cose cambiano, e molte volte affrontare ed accettare i cambiamenti non è facile. Ritrovarsi con 4 sì e nessuna certezza di poter tornare su quel palco non è stata una passeggiata. Per una scelta di vita ho salutato chi mi ha accompagnata per quattro anni, e non con poche lacrime. Sono stata tanto arrabbiata, delusa, incredula, ma dopo lo sconforto iniziale mi sono rialzata e, grazie a tutte le persone che mi sono state accanto, ho ritrovato la voglia di far continuare questo progetto. Loris è entrato nella mia vita in modo fulmineo, è bastata una telefonata e due giorni dopo era a casa mia a Milano con la chitarra. Da quel giorno non ci siamo praticamente più separati. Ci siamo preparati per i Bootcamp quasi 24 ore su 24, bisognava rafforzare l’intesa musicale, l’empatia, bisognava diventare una cosa sola in poco tempo. Noi sentiamo di esserci riusciti, e speriamo che questo vi sia arrivato e che vi arrivi ancor di più agli Home Visit, qualsiasi cosa succeda. Non è stato facile per niente, ma Loris ha sempre avuto una parola di conforto per me, ormai la sua frase preferita è: “ma fidati che viene bene, adesso sei solo agitata”. Chiedo scusa a chi segue i Seawards da tempo, scusate se non ho potuto dire nulla, spero possiate capire che la situazione mi ha portata a dire le cose ora non per cattiveria o per nascondere qualcosa, ma per rispetto nei confronti del programma. Ci tengo a precisare che il programma non c’entra davvero nulla con la decisione di Francesco, la sua (ripeto) è stata una scelta per il suo futuro, e per quanto sia stato doloroso non sono qui per puntare il dito o altro, perché ora sono felice, e questo mi basta. Infine ringrazio davvero tanto Loris per la sua bravura, la sua persona e la sua pazienza. CI VEDIAMO AGLI HOME VISIT! SI VOLA A BERLINO! #XF13 #XFactorItalia

Un post condiviso da SEAWARDS (@officialseawards) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA