Sensi resta all’Inter?/ Calciomercato: riscatto sempre in bilico per l’ex Sassuolo

- Michela Colombo

Sensi resta all’Inter? Calciomercato, vi è un patto d’onore con il Sassuolo, ma il riscatto del centrocampista è più che mai in bilico.

Sensi Inter tiro lapresse 2019
Sensi resta all'Inter? Calciomercato news (Foto LaPresse)
Pubblicità

In vista della prossima sessione di calciomercato estivo rimane sempre fumoso il destino di Stefano Sensi: rimarrà o meno all’Inter il centrocampista ex Sassuolo? La risposta non è immediata anche perché l’ipotetico riscatto dello stesso giocatore dal Sassuolo a fine stagione potrebbe anche essere legato agli sviluppi e alle possibili conseguenze economiche che il club nerazzurro subirà per la ormai vicina crisi del sistema calcio italiano, dato il perdurare dell’emergenza coronavirus. Insomma, se fino a poco fa la permanenza di Sensi per l’anno prossimo alla corte di Conte pareva cosa ovvia, ora non possiamo dare nulla per scontato. Anche se, come avevamo ricordato qualche giorno fa, vi era un patto d’onore tra Marotta e Carnevali per il riscatto del giocatore dal Sassuolo.

Pubblicità

SENSI RESTA ALL’INTER? CIFRA TROPPO ALTA PER IL RISCATTO

Un patto d’onore che certo la dirigenza nerazzurra, che ha sempre coltivato ottimi rapporti con la controparte neroverde non vuole infrangere, ma che pure, non possiamo escludere, possa venir “costretta” a farlo dalle contingenze, E’ questa dunque l’indiscrezione di calciomercato che ci arriva dalla Gazzetta dello sport, per cui dunque che Sensi rimanga all’Inter nella prossima stagione non è affatto scontato. Oltre alla situazione di crisi globale infatti non possiamo non dare il giusto peso all’alta cifra chiesta dal Sassuolo per il riscatto del suo centrocampista, fissata a 20 milioni  di euro. Come pure una certa facilità del stesso giocatore a rimediare infortuni e acciacchi, come pure abbiamo già notato varie volte in questa stagione. Elementi che ora rendono dunque il riscatto del giocatore ben complicato. Su tale vicenda di calciomercato molto potrebbe ancora concorrere nei prossimi giorni: staremo a vedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità