Sergio e Giulio Di Folco, marito figlio Emanuela Aureli/ Primo incontro in discoteca

- Ilaria Macchi

Emanuela Aureli è certamente una delle imitatrici più apprezzate della nostra Tv, felice anche nel privato grazie al marito Sergio Di Folco e al loro bambino, Giulio.

Sergio e Giulio Di Folco con Emanuela Aureli
Sergio e Giulio Di Folco con Emanuela Aureli

Emanuela Aureli può vantare una carriera ricca di successi, in cui ha dimostrato di essere una delle imitatrici più versatili della nostra Tv. Non è un caso che abbia avuto la possibilità di mettersi alla prova anche in veste di coach a “Tale e Quale Show“, dove può dare indicazioni ai concorrenti in gara su come assumere al meglio la voce degli artisti di cui assumono le sembianze.

A renderla orgogliosa, però, non ci sono solo i risultati ottenuti nella sua carriera, ma anche quelli nella sua vita privata. L’anno che le ha cambiato la vita in questo è ambito è certamente il 2012, periodo in cui ha conosciuto Sergio Di Folco, che è diventato suo marito tre anni dopo. Ed è nello stesso momento che ha realizzato il sogno di diventare mamma del piccolo Giulio.

Sergio e Giulio Di Folco: i grandi amori di Emanuela Aureli

Pur essendo trascorsi ormai diversi anni, Emanuela Aureli ricorda ancora con emozione il primo incontro con l’amore della sua vita, Sergio Di Folco. “Io e Sergio ci siamo conosciuti in una discoteca, dove io non vado mai – ha detto a Caterina Balivo, ospite di ‘Vieni da me’ -. Una mia amica un giorno a ‘Tale e Quale Show’ mi dice di andare per farmi conoscere un amico. Tra me e questo amico suo è andato male: mio marito, che era lì a una festa, si è avvicinato. Io ero sempre stata sfortunata in amore”.

Anche la differenza d’età (lui è più giovane di lei di sette anni) non ha rappresentato un problema, I due infatti sono ancora innamorati come il primo giorno. E a rendere ancora più speciali le loro vite ha contribuito il piccolo Giulio: “Mio marito Sergio e il nosro Giulio sono le luci sempre accese che mi illuminano la vita – ha raccontato lei a ‘Vero Settimanale’ -. Quelle del mondo del lavoro si possono spegnere da un giorno all’altro, quelle della famiglia, invece, sono sempre accese sulle cose che contano davvero”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA