SERGIO PEREZ POSITIVO AL CORONAVIRUS/ Formula 1: Nico Hulkenberg al suo posto

- Mauro Mantegazza

Sergio Perez positivo al Coronavirus: Formula 1, prima volta per un pilota. Il messicano della Racing Point salta il GP a Silverstone, è in isolamento.

Sergio Perez
Sergio Perez positivo al Coronavirus

Sergio Perez è positivo al Coronavirus e di conseguenza assente dal Gran Premio di Formula 1 a Silverstone, cominciato da poco con la prima sessione di prove libere: come era stato ampiamente annunciato, il sostituto del messicano al volante della Racing Point sarà il tedesco Nico Hulkenberg, che infatti è già fra i protagonisti di questa sessione che per lui sarà particolarmente importante, dal momento che dovrà trovare nel più breve tempo possibile la confidenza necessaria con una monoposto che naturalmente Hulkenberg non aveva guidato nei primi tre Gran Premi della stagione 2020 della Formula 1 tra Red Bull Ring e Budapest. Praticamente certo che sarà Hulkenberg a sostituire Perez anche settimana prossima, nel secondo dei due GP a Silverstone, ma non è da escludere che sia il tedesco a guidare la Racing Point anche il weekend ancora successivo, al Montmelò. Di certo però la notizia della positività di Sergio Perez ha turbato l’intero ambiente della Formula 1: come Liberty Media aveva promesso, non ci si ferma nemmeno davanti alla positività di un pilota, ma nemmeno un protocollo rigido e le più ampie precauzioni adottate dal Circus della Formula 1 non sono bastate per avere una tutela assoluta dal contagio. Cosa succederà se il numero di contagiati dovesse aumentare? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SERGIO PEREZ POSITIVO AL CORONAVIRUS, LA FORMULA 1 NON SI FERMA

Sergio Perez positivo al Coronavirus: la notizia turba il mondo della Formula 1, che comunque non si ferma e disputerà regolarmente in questo weekend il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, tuttavia senza il pilota messicano della Racing Point, che sarà sostituito da Nico Hulkenberg. La notizia aveva cominciato a circolare ieri, quando Sergio Perez non aveva partecipato agli appuntamenti del giovedì come la conferenza stampa: il primo test aveva dato esito “incerto” e di conseguenza Perez si era messo in auto-isolamento in attesa di un verdetto definitivo dal secondo test, che ha dato appunto esito positivo. Per Sergio Perez dunque prosegue l’isolamento e di conseguenza non potrà partecipare al Gran Premio a Silverstone, che però proseguirà regolarmente per tutto il resto del paddock della Formula 1 a differenza di quanto era successo a marzo a Melbourne, con la positività di alcune persone che aveva portato alla cancellazione del Gp Australia.

SERGIO PEREZ POSITIVO AL CORONAVIRUS: IL COMUNICATO RACING POINT

La Fia ha comunicato che, in seguito alla positività di Sergio Perez al Coronavirus, è stato predisposto il protocollo sanitario previsto per questi casi, in accordo con gli organizzatori di Silverstone, delle autorità sanitarie locali e del delegato per il Covid della Federazione: i più stretti contatti di Perez appartenenti al team Racing Point saranno messi in quarantena. La stessa Fia, comunque, ha precisato che l’evento si disputerà regolarmente. Ieri sera, tramite un comunicato la Racing Point ha fatto sapere che “Sergio sta bene ed è di buon umore, e si sottoporrà alle regole di autoisolamento previste secondo le linee guida delle autorità di salute pubblica. Il team augura il meglio a Sergio e spera di riaverlo al più presto in auto. La nostra intenzione è di correre con 2 monoposto e comunicheremo le nostre decisioni in merito, in corso d’opera”. Alla fine la scelta è caduta sul tedesco Nico Hulkenberg, che sostituirà Sergio Perez in questo Gran Premio di Gran Bretagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA