Shaqiri alla Roma?/ Calciomercato: affare difficile, il Siviglia rimane in pole

- Michela Colombo

Shaqiri alla Roma? Calciomercato, i giallorossi sempre sulle tracce del giocatore del Liverpool, ma il Siviglia rimane in pole per la trattativa in estate.

Zuber Shaqiri Svizzera
Shaqiri con la Nazionale svizzera (repertorio LaPresse)
Pubblicità

Ritorno di fiamma tra Shaqiri e la Roma? E’ questa l’indiscrezione di calciomercato che ci arriva dai media inglesi e specialmente da Football Insider, per cui la dirigenza della Roma sarebbe ancora una volta, dopo quanto accaduto a gennaio, sulle tracce dello svizzero. Quel che pare certo però per il momento è che lo stesso esterno offensivo, con il chiudersi della stagione (che avvenga in campo o meno), pure chiuderà la sua esperienza con la maglia del Liverpool di Klopp. Xherdan, arrivato alla corte dei Reds nel luglio del 2018 sarebbe dunque già pronto a fare le valigie, benché formalmente il suo contratto con la squadra inglese terminerà solo nel 2023. Dietro a tale mossa però vi è lo scontento dello stesso giocatore rossocrociato, che in stagione (pur nel calendario sovraffollato del club di Klopp) ha trovato ben poco spazio, con appena 10 presenze in stagione e 256 minuti, con un solo gol segnato in Premier League.

Pubblicità

SHAQIRI ALLA ROMA? IL SIVIGLIA RIMANE IN POLE

Visto il ben poco spazio in squadra ci pare ben comprensibile il desiderio di Shaqiri di cambiare aria: rimane però da capire se lo svizzero davvero potrà approdare alla Roma. Secondo i media inglesi, benché la dirigenza giallorossa rimanga interessata al profilo del giocatore del Liverpool, l’affare tutto sommato si annuncia ben in salita. Sul cartellino dl Shaqiri infatti rimane in pole position il Siviglia che ha già avviato i contatti necessari perché la trattativa di calciomercato vada a buon fine non appena ve ne sarà l’occasione. La dirigenza di Trigoria comunque per il momento non demorde e rimane ben attenta ad ogni possibile sviluppo di questa finestra di mercato estiva, sempre più vicina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità