Shiva, video Dolce Vita/ Terzo album più introspettivo, ma abbraccia nuove tendenze

- Lucia Filardi

Il ventunenne rapper Shiva ha pubblicato il suo terzo album in studio ‘Dolce Vita’ e l’omonimo singolo. Da rapper di quartiere, adesso, è un talento da tenere d’occhio.

shiva
Shiva nel video del singolo Dolce Vita

Il giovane rapper Shiva ha pubblicato venerdì 11 giugno il suo terzo album in studio ”Dolce Vita”. Dopo tre anni dal precedente lavoro (Solo) e l’uscita a maggio del singolo ”La mia storia” come anticipazione il nuovo progetto, l’artista adesso si presenta con una scrittura più introspettiva. Il disco contiene dodici brani inediti che, passando da un mood appunto introspettivo ad uno ordinario, abbracciano le nuove tendenze. La traccia che fa da apripista porta lo stesso titolo dell’album e i versi recitano ”Sono Shiva, sto volto non è finto/Sto cercando di scrivere il mio inizio/Sto mirando sempre un solo obiettivo/Non volevo una fine da perdente”. E’ innegabile il riscontro che il rapper ha ottenuto a solo 21 anni, firmò il suo primo contratto discografico con la Honiro Label a 16, collaborando poi con Mostro e arrivando a quota due album a 19 anni. Le canzoni all’interno di ”Dolce Vita” sono: Dolce Vita, I can fly, Mastercard (feat. Lil Baby), Idee chiare, Collane e bugie, Superstar, Megatron, Problema, La mia storia, Montecarlo , Hi-tech freestyle, Il diavolo chiama.

La Dolce Vita di Shiva

Fra testi malinconici, colmi di introspezione e di ricordo, e ritmi tipici del rap che si sente oltreoceano, Andrea (vero nome di Shiva) sembra avere molto chiara la strada che vuole percorrere nella sua carriera artistica. Che ha già modo di assaporare visti i successi ottenuti a partire dai dischi di platino ”Mon fre” e ”Bossoli” fino al singolo ”Auto blu” del 2020, in quest’ultimo è presente un campionamento di Blue (Da Ba Dee) degli Eiffel 65, che sono stati accreditati come artisti ospiti. Nel brano Mastercard, contenuto nel nuovo album, Shiva canta ”Son diventato uomo dopo quеllo del momento/Sto gеstendo una fortuna/Ventuno anni con tre SUV dietro la curva”, forse cadendo nel cliché che rapper tutto oro e macchine, ma poi torna il giovane ragazzo che è cantando dell’amore ancora mai conosciuto in Idee chiare. E’ un disco giusto questo di Shiva se si pensa alla strada che ha ancora davanti a sé il ragazzo di Legnano, adesso è nella fase di passaggio naturale da ragazzo ad adulto e in quella artistica da rapper di quartiere a talento da tenere d’occhio per il panorama rap italiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA