Silvia Romano, oggi compleanno/ Gli auguri del padre “Tornerai tra le nostre braccia”

- Paolo Vites

Oggi Silvia Romano, rapita misteriosamente dieci mesi fa in Kenya, compie 24 anni. Gli auguri del padre sui social

Kenya
Silvia Romano, la volontaria rapita in Kenya (Facebook)

E’ il secondo compleanno, quello di oggi, che Silvia Romano trascorre in Africa. Ma se nel caso del primo, due anni fa, era una donna libera, impegnata in attività di volontariato e aiuto dei poveri, questo suo 24esimo genetliaco cade durante una prigionia allucinante, che dura ormai da dieci mesi. E’ probabilmente il più lungo periodo di detenzione di un ostaggio italiano di sempre, questo, cosa che fa preoccupare moltissimo, anche perché da parte dei suoi rapitori non sono mai venuti, per quanto ne sappiamo noi, segnali o richieste. Gli unici segnali che si hanno al momento è che Silvia sarebbe stata trasferita in Somalia, venduta o rapita su commissione dai vari gruppi terroristici islamisti che insanguinano quella zona. Anche perché le (scarse) indagini in corso in Kenya, dove la giovane milanese è stata rapita, hanno portato al fermo di tre persone, scarcerate poi grazie al pagamento di una cauzione altissima, che solo un gruppo terroristico potrebbe permettersi di pagare.

SILVIA ROMANO, OGGI COMPLEANNO: GLI AUGURI DEL PADRE

Poi questi personaggi sono stati di nuovo fermati, sicuramente hanno a che fare con il rapimento di Silvia Romano, ma da loro non si ottiene alcuna informazione valida. In realtà dietro al rapimento ci potrebbe essere chiunque, anche trafficanti di essere umani, specialmente donne, avviate poi al mercato del sesso. La speranza è che Silvia sia ancora viva e in buone condizioni, ma certamente tutto il tempo passato dal giorno del sequestro il 20 novembre del 2018, non fa che portare preoccupazioni. Resta solo da mantenerne vivo il pensiero, perché le autorità italiane non smettano mai di cercarla. Il padre di Siliva le ha lasciato un toccante messaggio di auguri su Facebook: “L’anno scorso festeggiavi con i tuoi amati bambini: quella torta con le scintille, piena di gioia e sorrisi “bianchi più che mai” intorno a te, e tu sorridente e felice di essere là. Questo compleanno è diverso”, aggiungendo in conclusione “Ma posso regalarti DOLCI PENSIERI, trasmetterti forza ed energia dal profondo di un cuore che soffre, ma che non ha mai smesso di CREDERE che tornerai tra le nostre braccia.. Sei una GRANDE!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA