Sir Richard Sutton, baronetto ucciso a coltellate/ Arrestato 34enne, compagna ferita

- Emanuela Longo

Sir Richard Sutton, ricco baronetto inglese ucciso a coltellate: ferita anche la compagna, è grave. Presunto killer fermato, si cerca movente

baronetto ucciso twitter 640x300
Sir Richard Sutton, foto Twitter

Giallo in perfetto stile Poirot quello relativo alla morte violenta di Sir Richard Sutton, baronetto inglese 83enne il cui titolo di famiglia risale a re Giorgio III. L’omicidio, come rammenta Corriere della Sera, è avvenuto lo scorso mercoledì sera nella sua residenza nel Dorset. L’uomo sarebbe stato accoltellato mortalmente e le sue ferite sarebbero state giudicate talmente gravi da aver indotto inizialmente gli investigatori in errori credendo si trattasse di colpi di arma da fuoco.

Oltre al baronetto è stata accoltellata anche la sua compagna, la fisioterapista 65enne Anne Schreiber, al momento viva ma ricoverata in gravi condizioni. Dopo il tragico fatto avvenuto nella tenuta di campagna milionaria dell’aristocratico, sono prontamente partite le indagini da parte della polizia britannica che deve fare i conti con tutta una serie di misteri che ruotano attorno alla vicenda.

SIR RICHARD SUTTON, BARONETTO UCCISO A COLTELLATE: ARRESTATO PRESUNTO KILLER

Dopo il ritrovamento del corpo senza vita di Sir Richard Sutton, gli inquirenti si sono messi prontamente a caccia del presunto responsabile individuando quasi subito un’auto sospetta, una Range Rover, che è stata vista viaggiare a folle velocità attraverso quattro contee per poi arrivare a Londra, a 150 chilometri di distanza. E’ qui che è stato fermato un uomo di 34 anni ed arrestato in quanto ritenuto il principale sospettato del delitto. Prima di finire in manette si sarebbe inflitto da solo delle ferite non gravi. Pare che il presunto assassino conoscesse le sue vittime. La mattina del delitto aveva fatto visita alla tomba del padre e ora gli inquirenti stanno cercando di capire se ci sia un collegamento con il movente. Sir Richard era considerato uno degli uomini più ricchi d’Inghilterra la cui fortuna era stimata attorno a 350 milioni di euro. Proprietario di alcuni dei più rinomati hotel di Londra aveva una ex moglie, Fiamma, italiana e dalla quale aveva avuto due figli. “È una grande perdita. Queste non sono il tipo di cose che ti aspetti di vedere nel Dorset”, ha commentato il deputato locale, il conservatore Simon Hoare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA