Sondaggi Elezioni Comunali/ Milano: Sala 44-48%, Bernardo 43-47%. Roma, Michetti top

- Niccolò Magnani

Sondaggi Elezioni Amministrative 2021 a Milano e Roma: pari Sala-Bernardo, nella Capitale il Centrodestra con Michetti vincente in tutti i ballottaggi possibili

luca bernardo
Elezioni Milano, il candidato sindaco Cdx Luca Bernardo con Matteo Salvini (LaPresse, 2021)

SONDAGGI ELEZIONI MILANO (ENZO RISSO PER LIBERO)

Alle Elezioni Comunali in autunno non manca tantissimo (ottobre 2021), ma la campagna elettorale vera e propria – complice i ritardi nella presentazione dei candidati in casa Centrodestra – non è ancora cominciata: i sondaggi sulle Amministrative quelli sì rappresentano al momento le uniche possibilità tangibili di confronto dei principali candidati nelle due città più importanti al voto, Milano e Roma. Dopo l’ufficializzazione della candidatura di Luca Bernardo tra le file del Centrodestra, sono emersi su “Libero Quotidiano” i primi sondaggi stilati da Enzo Risso su un campione di 790 interviste tra il 2 e il 5 luglio 2021: i risultati sono clamorosi, se si pensa che il candidato del Centrosinistra è il sindaco uscente Beppe Sala e lo sfidante è invece il poco conosciuto medico pediatra presidente della Casa pediatrica del Fatebenefratelli.

Ebbene, nonostante la non notorietà di Bernardo, il dato al momento lo vede praticamente alla pari con l’assai più famoso ex manager Expo: «A Sala viene attribuita una forbice del 44-48%, a Bernardo del 43-47%», scrive Libero riportando i dati di Risso, aggiungendo «cinque anni fa, per farsi un’idea delle proporzioni, l’attuale primo cittadino veniva dato in vantaggio in praticamente tutte le rilevazioni, in alcuni casi perfino con 7 punti di distacco. E alla fine al ballottaggio arrivò ad appena 3 punti da Stefano Parisi».

SONDAGGI ELEZIONI ROMA (TERMOMETRO POLITICO)

Così come a Roma, anche a Milano il Pd teme che il vantaggio iniziale di Gualtieri e Sala possa assottigliarsi se non addirittura esaurirsi con l’inizio effettivo della campagna elettorale: pesa la crisi senza fine del M5s (5 anni fa al 10%, oggi poco più del 5% a Milano) ma anche la forza complessiva politica del Centrodestra a livello nazionale a cavallo della fine del Governo Conte-2 e l’inizio del Governo Draghi. In merito alle liste candidate a Milano, il dato complessivo emerso dai sondaggi politici di Risso vede il Centrosinistra tra il 42 e il 46% mentre il Centrodestra si staglia sulle medesime cifre di Bernardo (43-47%). Resta come elemento di preoccupazione in casa Cdx la non popolarità di Bernardo, il che è del resto destinata a crescere inevitabilmente nelle prossime settimane: al momento il 78% dice di non conoscere il candidato scelto da Salvini, Meloni e Berlusconi. Scandendo verso la Capitale, la situazione a Roma viene descritta dagli ultimissimi sondaggi politici espressi da Termometro Politico: le Amministrative qui vivono una situazione diversa, perché al momento il candidato sindaco favorito è Enrico Michetti del Centrodestra, segue Roberto Gualtieri (Pd), più indietro Virginia Raggi (M5s) e Carlo Calenda (Azione). Con le interviste avvenute nell’ultima settimana di giugno, la situazione in numeri vede il seguente scenario: Michetti al 38%, Gualtieri 25%, Raggi al 20% e Calenda al 12%. Sulla sindaca uscente pesa quel 65% degli elettori romani che giudicano l’operato dei 5 anni «molto negativo». Centrodestra in festa anche nei più che probabili ballottaggi: vincente in tutte le combinazioni possibili, l’avvocato batterebbe 54% contro 45,7% l’ex Ministro Pd, 61% vs 38% della sindaca M5s, 52 vs 47% di Carlo Calenda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA