SONDAGGI POLITICI/ Coronavirus: fiducia nell’Ue crolla al 27%, record storico

- Niccolò Magnani

Sondaggi politici, crolla la fiducia nell’Europa: per Cdx la strada sono gli Usa, 53% M5s sceglie la Cina (e anche il 45% del Pd). Governo Conte al 50%

ue migranti conte von der leyen
Ursula von der Leyen e il premier Giuseppe Conte (LaPresse)
Pubblicità

Gli ultimi sondaggi politici mettono in rilievo il gradimento degli italiani per la gestione dell’emergenza coronavirus da parte delle autorità italiane, ma non può passare inosservato il dato dell’Unione Europea. Ormai da mesi al centro del dibattito, basti pensare alla feroce campagna elettorale delle Europee di poco meno di un anno fa, Bruxelles non è vista di buon occhio da parte degli italiani: il sondaggio Swg evidenzia che apprezzamento dell’operato Ue viene espresso solo dal 27%. Un calo di 15 punti percentuali rispetto a un anno fa. Ma non è l’unica statistica degna di nota: non era mai stato registrato prima un apprezzamento così basso nei confronti delle istituzioni europee. Il dato più basso in assoluto era stato registrato nel 2015, quando solo tre italiani su dieci nutrivano fiducia nell’Ue. (Aggiornamento di MB)

Pubblicità

SONDAGGI POLITICI: GRADIMENTO CONTE AL 50%

Un lunedì sera “scoppiettante” per quanto riguarda i sondaggi politici: non delle vere e proprie intenzioni di voto, bensì dei dati molto indicativi in merito all’attualissima crisi da coronavirus che rischia di travolgere non solo l’Italia ma l’Europa intera. E così nei consueti sondaggi Swg del Tg La7 di inizio settimana, si è provato a ragionare sulle “mosse” italiane e sui posizionamenti che il Governo dovrebbe prendere per affrontare al meglio la crisi politica ed economica. I dati vedono in primo luogo il 50% degli italiani che appoggia l’efficacia del Premier Conte e del Governo nel gestire l’emergenza coronavirus: con l’epidemia, Palazzo Chigi ha praticamente raddoppiato il proprio consenso (22% il 13 gennaio, 30% il 9 marzo ad inizio pandemia Covid-19). In secondo luogo, la fiducia dal Governo si trasferisce verso la Cina e gli Stati Uniti, ma non per l’Europa: sempre i sondaggi politici Swg mostrano come l’Ue negli indici di gradimento passi dal 42% del 2019 al 27% di questi primi tremendi mesi del 2020.

Pubblicità

SONDAGGI QUARTA REPUBBLICA (6 APRILE): 70% ITALIANI CONTRO LA GERMANIA

Gli elettori italiani con chi schierano allora se non con l’Europa? L’ultima domanda dei sondaggi politici Swg mostra chiaramente come l’elettorato del Centrodestra (Lega, FdI, Forza Italia) scelga per il 51% gli Stati Uniti d’America, mentre nel Governo giallorosso l’obiettivo a cui si guarda è diametralmente l’opposto. Per il 53% degli elettori M5s bisogna seguire l’esempio della Cina, mentre il 45% di quelli del Pd “baratta” la Nato sempre con il Governo di Pechino. Cambiando istituto demoscopico, su Quarta Repubblica (tornata ieri sera in onda dopo la guarigione dal coronavirus del conduttore Nicola Porro) i sondaggi politici mostri da Renato Mannheimer riportano la forte sfiducia degli italiani per l’Unione Europea: il 70% degli intervistati ritiene che la Germania stia cercando di approfittare della situazione per mettere le mani sulle aziende italiane e per far cambiare la nostra politica economica e fiscale, mentre il 16% crede che dietro l’operato di Angela Merkel vi sia ancora uno spirito solidale europeista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità