SONDAGGI POLITICI ELEZIONI/ Collegi uninominali: Renzi-Calenda spingono centrodestra

- Silvana Palazzo

Sondaggi politici, verso le elezioni politiche 2022: secondo una simulazione sui collegi uninominali, il ticket Renzi-Calenda con l’alleanza Azione-Italia Viva favorisce il centrodestra

calenda acerbo
Carlo Calenda dopo la sigla dell'accordo Italia Viva-Azione (LaPresse, 2022)

ELEZIONI 2022, SONDAGGI POLITICI: IL “TICKET” CALENDA-RENZI

Cosa succederebbe se si votasse oggi? È la risposta che tentano di dare i sondaggi politici in vista delle elezioni politiche 2022. YouTrend, in collaborazione con Cattaneo Zanetto & Co., ha provato a fare una previsione con una simulazione sui collegi uninominali del Rosatellum. Infatti, la discesa in campo della lista unica di Calenda e Renzi potrebbe cambiare gli equilibri. Per quanto riguarda la Camera, la simulazione, che si basa sulla Supermedia dei sondaggi pubblicata ogni settimana per Agi, mostra che 14 collegi uninominali vedono il centrodestra in vantaggio con una percentuale inferiore a quella accreditata al terzo polo. Ciò riguarda in particolare le grandi città, come Roma, Milano, Torino e Genova e in la Toscana.

Dunque, la spaccatura tra centrosinistra e Calenda-Renzi porterebbe acqua al mulino del centrodestra. Dunque, queste stime evidenziano che il centrodestra è favorito per la conquista della maggioranza dei colleghi. Ci sono 114 collegi con tendenza favorevole al centrodestra, ma fino a 14 sono contenibili se Calenda-Renzi crescessero fino al 10%, sottraendo quindi 4 punti a Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia.

SONDAGGI POLITICI VERSO ELEZIONI 2022: SIMULAZIONE COLLEGI AL SENATO

Passiamo al Senato, dove i collegi uninominali sono più grandi. La situazione in questo caso è meno fluida. Sono solo 5 i collegi dove il terzo polo sarebbe decisivo: a Roma, in Toscana e in Romagna. Sono 57 al Senato i collegi con una tendenza favorevole al centrodestra, ma fino a 8 potrebbero essere contenibili se il ticket Calenda-Renzi crescesse fino al 10% dei consensi, sottraendo 4 punti ai partiti di Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. Dai sondaggi politici, quindi questa simulazione di YouTrend, realizzata con Cattaneo Zanetto & Co., tornerebbero in bilico in particolare i collegi del Mezzogiorno, oltre a quelli degli hinterland delle grandi città. Questo vuol dire che l’alleanza di centro tra Azione e Italia Viva, il cosiddetto terzo polo, potrebbe quindi non spostare gli equilibri elettorali nei collegi uninominali, secondo gli ultimi sondaggi politici. Anzi, potrebbe piuttosto avvantaggiare il centrodestra.







© RIPRODUZIONE RISERVATA