SONDAGGI POLITICI ELEZIONI/ M5s sotto 10%, Pd-FdI pari 24%: i 4 scenari sui collegi

- Niccolò Magnani

I sondaggi politici e gli scenari sui collegi uninominali verso le Elezioni 2022: Centrodestra avanti, con Pd-FdI in lotta per il primo partito. La partita può cambiare se…

sondaggi politici
Enrico Letta con Giorgia Meloni durante il voto per l'elezione del presidente della Repubblica (LaPresse)

LE INTENZIONI DI VOTO VERSO LE ELEZIONI 2022: PD-FDI PARI NEI SONDAGGI POLITICI

“The day after” ovviamente i sondaggi politici non possono già presentare la rinnovata situazione elettorale emersa dallo strappo di Calenda con il Pd: eppure, osservando le intenzioni di voto diffuse da Tecné lo scorso 4 agosto, emerge come il Centrosinistra abbia comunque bisogno di qualcosa di più per poter impensierire i rivali del Centrodestra alle Elezioni 2022. Se infatti il 54,8% degli intervistati da Tecné si dice certo/abbastanza certo di votare il 25 settembre indicando anche un partito, v’è un 45,2% tra astensione e incerti sui quali i partiti dovranno provare in questo mese e mezzo di campagna elettorale a convincere per tornare alle urne. In particolare il Centrosinistra, dopo aver perso parte della colonna centrista – addio di Azione, resta PiùEuropa con Impegno Civico di Di Maio – dovrà cercare di recuperare altri voti, tra il centro appunto oppure spostato più a sinistra dove al momento l’unico vero partito “disponibile” è il M5s (ma già ieri tanto Letta quanto Conte hanno escluso tale possibilità, al momento).

I sondaggi politici mostrano come alle Elezioni 2022 per la Camera dei Deputati, tanto per il Senato, è sfida quasi pari tra Fratelli d’Italia e Partito Democratico: per la sfida a Montecitorio, Meloni e Letta si trovano al 24,2% e 24% di consenso nazionale. Segue la Lega di Salvini al 13,4%, davanti a Forza Italia al 10,9% (in netta risalita) mentre il M5s crolla al 9,5% in piena crisi di consensi: Azione-PiùEuropa al 4,9%, ma va registrato come nei prossimi sondaggi politici molto probabilmente andrà diviso il “fronte repubblicano” dopo lo strappo di Calenda non gradito da Bonino e Della Vedova. Chiudono le intenzioni di voto alla Camera i Verdi con Sinistra Italiana al 3,9%, Italia Viva al 2,9%, ItalExit di Paragone al 2,7% e Noi con l’Italia di Lupi all’1%. Scenario molto simile al Senato dove FdI svetta al 24,3% davanti a Pd-Articolo1 al 24,1%: in fila troviamo poi Salvini 13,3%, Berlusconi 11%, Conte 9,2%, Calenda-Bonino 4,9%, Bonelli con Fratoianni 3,9%, Renzi 2,9%, Paragone 2,7% e NcI all’1,%.

SONDAGGI POLITICI, I 4 SCENARI SUI COLLEGI UNINOMINALI: CENTRODESTRA…

I sondaggi politici però non sono solo mere intenzioni di voto: in vista delle Elezioni 2022 lo scenario analizzato da Tecné rileva 4 possibili andamenti diversi in merito alla complicata battaglia per i collegi uninominali – ricordiamo, un terzo dei seggi da eleggere in Parlamento secondo le regole del Rosatellum-bis. Ecco qui di seguito i 4 scenari con relativi risultati potenziali stando ai sondaggi condotti ad inizio agosto: il Centrosinistra, per avere speranze di lottare quasi alla pari (con -4% di svantaggio minimo) con il Centrodestra dovrebbe presentarsi tutto compatto con annessi Calenda, Renzi e Conte.

Scenario 1
– Centrodestra (Fdi+Lega+FI+NcI) 49,5% alla camera; 49,6% al senato
– pd+azione/+eu+iv. 31,8% alla camera; 31,9% al senato
– m5s+ verdi/si. 13,4% alla camera; 13,1% al senato
– Italexit + altri 5,3% alla camera; 5,4% al senato

Scenario 2
– Centrodestra 49,5% alla Camera( 49,6% al Senato
– pd+azione/+eu+verdi/si 32,8% alla camera; 32,9% al senato
– m5s 9,5% alla camera; 9,2% al senato
– Italexit + iv +altri 8,2% alla camera; 8,3% al senato

Scenario 3
– Centrodestra 49,5% alla camera; 49,6% al senato
– pd+azione/+eu+iv+ verdi/si 35,7% alla camera; 35,8% al senato
– m5s. 9,5% alla camera; 9,2% al senato
– Italexit + altri 5,3% alla camera; 5,4% al senato

Scenario 4
– Centrodestra 49,5% alla camera; 49,6% al senato
– pd+azione/+eu+iv +verdi/si + m5s 45,2% alla camera; 45% al senato
– Italexit + altri 5,3% alla camera; 5,4% al senato





© RIPRODUZIONE RISERVATA