Sondaggi politici/ FdI al 20,7%, poi Pd al 20%. Draghi, fiducia sale al 65,9%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto: il 60 per cento degli italiani preferirebbe che Draghi restasse a Capo del Governo

sondaggi politici
Premier Mario Draghi, cabina di regia a Palazzo Chigi (LaPresse, 2021)

Dopo aver analizzato i dati di SWG, è tempo di andare a scoprire i sondaggi politici realizzati da Tecnè per l’agenzia Dire. In base alle rilevazioni dell’istituto, in prima posizione troviamo ancora una volta Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni si attesta al 20,7%. Al secondo posto c’è il Partito Democratico, quotato al 20%, mentre la Lega di Matteo Salvini non va oltre il 18,9%.

In base ai sondaggi politici di Tecnè, il Movimento 5 Stelle è dato al 15,6%, mentre Forza Italia di Silvio Berlusconi è al 7,5%. Azione di Carlo Calenda è poco sotto quota 4%, al 3,9% per la precisione, mentre Italia Viva di Matteo Renzi è al 2,4%. Tra i partiti minori di Centrosinistra segnaliamo Articolo 1 – MDP al 2% e Sinistra Italiana all’1,9%. A chiudere la classifica troviamo Verdi all’1,7% e +Europa all’1,5%.

SONDAGGI POLITICI: I DATI SU DRAGHI

Passiamo adesso ai sondaggi politici di Tecnè per l’agenzia Dire legati a Mario Draghi. Torna a crescere la fiducia nel premier: rialzo di due decimi rispetto a settembre, gradimento al 65,9%. Aumenta la fiducia anche nei confronti del governo, al 55,1%. Andiamo ora ad analizzare il giudizio degli italiani sul possibile futuro dell’ex presidente della Banca centrale europea, accostato spesso al dopo Mattarella al Quirinale, grazie ai sondaggi politici di Ipsos per Di Martedì. Ebbene, sei italiani su dieci sono contrari a questa ipotesi: il 60% preferirebbe che Draghi restasse a capo dell’esecutivo. Solo il 20% preferirebbe che venisse eletto presidente della Repubblica, mentre il restante 20% ha preferito non rispondere al quesito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA