Sondaggi politici/ Lega al 20,4%, Pd a -0,3%, Fratelli d’Italia scende al 17,8%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto, i dati di Ixè: Forza Italia guadagna un punto percentuale, Italia Viva di Renzi crolla all’1,6%

sondaggi politici
Enrico Letta, segretario Pd (LaPresse, 2021)

Si accorcia la distanza tra Salvini e Letta. Questo quanto reso noto dagli ultimi sondaggi politici di Ixè. L’istituto ha fatto il punto della situazione sulle intenzioni di voto degli italiani e la Lega deve fare i conti con un nuovo ribasso: il Carroccio passa dal 21,6% al 20,4%. Buoni passi in avanti, invece, per il Partito Democratico: i dem guadagnano lo 0,3% e si portano al 17,8%.

I sondaggi politici di Ixè segnalano un calo per Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni perde lo 0,3% e scende al 17,8%. Il Movimento 5 Stelle passa dal 17% al 17,6%. Forza Italia guadagna un punto percentuale e si attesta all’8,8%, mentre tra i partiti minori di Centrosinistra troviamo Azione al 2,9% (-0,1%), Sinistra Italiana al 2,1% (-0,4%), Articolo 1 – Mdp al 2,8% (=) e Italia Viva all’1,6% (-0,5%). Infine troviamo +Europa all’1,9% (+0,5%), Europa Verde all’1,1% (-0,1%) e gli altri partiti di Centrodestra all’1% (=).

SONDAGGI POLITICI: I DATI DI TP

Archiviate le intenzioni di voto, torniamo ai sondaggi politici di Termometro Politico. Riflettori accesi sul ruolo dell’Ucraina in Europa: ricordiamo che Kiev, nel 2019, ha incluso nella Costituzione l’impegno a entrare ufficialmente nella Nato e nell’Ue. Ma cosa ne pensano gli italiani? Il 38,1% è a favore dell’entrata dell’Ucraina nella Nato. Entrando nel dettaglio, il 12,1% la considera una mossa per proteggerla meglio dalla Russia, mentre per il 26% è un paese occidentale. Contrario il 51,2%: per il 36,1% creerebbe troppe tensioni con la Russia, mentre il 15,1% è contrario alla Nato. Passiamo adesso ai sondaggi politici sull’ipotesi di un ingresso dell’Ucraina nell’Ue: il 40,4% è a favore (il 10,9% molto, il 29,5% abbastanza), mentre il 47,6% è contrario (il 27,6% per nulla favorevole). Un italiano su dieci ha preferito non rispondere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA