Sondaggi politici/ Lega al 24,8%, Pd scende al 20,4%. Centrodestra supera 47%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto: il 63% degli italiani non segnalerebbe il mancato rispetto delle regole di sicurezza per il Covid.

centrodestra
Salvini, Meloni e Tajani: vertice Centrodestra-Governo sul coronavirus (LaPresse, 2020)

Centrodestra oltre il 47%, partiti di Governo in difficoltà: questa una prima analisi dei sondaggi politici dell’istituto Quorum per Mezz’ora in più. Primo partito d’Italia si conferma la Lega, anche se il partito di Matteo Salvini è in calo rispetto a sette giorni fa: Carroccio al 24,8%, -0,3%. Passi indietro anche per il Partito Democratico, che passa dal 20,8% al 20,4%. Buon risultato invece per Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni è quotato al 16,1%, +0,6% rispetto all’ultima rilevazione. FdI supera il Movimento 5 Stelle, che perde lo 0,1% e si attesta al 16%. Forza Italia passa dal 6,7% al 6,6%. Per quanto riguarda i partiti minori di Centrosinistra, Sinistra Italiana / Mdp Art. 1 è l’unico a superare la soglia del 3% (3,4%). Seguono Azione (2,8%), Italia Viva (2,7%) e +Europa (1,7%). Degna di nota la percentuale di astenuti e indecisi, data al 37,2%.

SONDAGGI POLITICI: I DATI SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS

Dopo aver analizzato le intenzioni di voto, passiamo ai sondaggi politici legati all’emergenza coronavirus grazie ai dati Ipsos per Di Martedì. Partiamo da uno dei dossier più caldi degli ultimi giorni, quello dei “delatori”. Ebbene: il 63% non segnalerebbe alle forze dell’ordine il vicino che non rispetta le norme di sicurezza. Il 31% invece sarebbe pronto a contattare Polizia e Carabinieri, mentre il 6% ha preferito non rispondere al quesito. Passiamo adesso al giudizio degli italiani sui luoghi più a rischio contagio e non mancano le sorprese: il 64% ha risposto i mezzi pubblici, più di sei italiani su dieci. Il 12% ha risposto ristoranti e bar, mentre per il 5% i luoghi più a rischio contagio sono ufficio/scuola e casa. Infine, solo per il 3% casa e cinema/teatro. Il restante 8% ha preferito non rispondere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA