Sondaggi politici/ Lega sale al 21,5%, in calo Meloni e Pd. Forza Italia al 7%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto, i dati di Emg: 56% elettori Centrodestra a favore della Federazione proposta da Salvini

sondaggi politici
Matteo Salvini, Lega (LaPresse, 2020)

Tutti in calo i principali partiti ad eccezione del Carroccio: questo quanto segnalato dai sondaggi politici di Emg per Cartabianca. L’istituto ha fatto il punto della situazione sulle intenzioni di voto degli italiani e la Lega torna a crescere dopo un periodo complicato: il partito di Matteo Salvini passa dal 21,2% al 21,5%. Dopo un periodo scintillante, Fratelli d’Italia fa un passo indietro: il partito di Giorgia Meloni perde lo 0,3% e scende al 18,7%.

I sondaggi politici di Emg quotano il Partito Democratico al 17,7% e il Movimento 5 Stelle (con Conte capo politico) al 17,2%, entrambi in ribasso dello 0,3%. Forza Italia sale al 7%, +0,2% rispetto alla precedente rilevazione, mentre tra i partiti minori di Centrosinistra troviamo Italia Viva di Matteo Renzi al 3,6% (-0,2%), Azione di Carlo Calenda al 3,1% (+0,2%), Europa Verde al 2,2% (+0,1%) e Sinistra Italiana e Articolo 1-MDP entrambi all’1,9%. Infine, Coraggio Italia si attesta all’1,4%, +Europa sale all’1,2% (+0,2%) e Noi con l’Italia all’1,1% (=).

SONDAGGI POLITICI: I DATI SULLA FEDERAZIONE DI CENTRODESTRA

Passiamo adesso ai sondaggi politici di Emg per Cartabianca. Riflettori accesi sulla federazione di Centrodestra proposta da Matteo Salvini a Silvio Berlusconi e che ha acceso il dibattito all’interno della coalizione, con parecchi malumori da entrambi i fronti. Il 56% di elettori di Centrodestra è a favore della proposta, mentre il 30% è di parere diverso. Il restante 14% non sa o non indica. Entrando nel dettaglio, i sondaggi politici di Emg evidenziano che l’81% di elettori della Lega è favore. Percentuali decisamente più basse tra gli elettori di Fratelli d’Italia (48%) e Forza Italia (42%). Tra gli elettori azzurri c’è grande indecisione sul da farsi: la percentuale degli astenuti sale dal 14% al 24%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA