Sondaggi politici/ Lega sale al 24%, Pd e M5s “fermi”. Centrodestra vicino al 50%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici, la Supermedia di Youtrend: nessun partito di Governo cresce rispetto all’ultima rilevazione, Forza Italia guadagna lo 0,5%

sondaggi politici
Centrodestra: Tajani, Meloni, Salvini (LaPresse, 2020)

Come ogni venerdì è tempo di andare a scoprire la Supermedia dei sondaggi politici firmata da Youtrend per Agi. Uno dei dati più interessanti è la crescita del Centrodestra, collegata al calo dei partiti di Governo. In vetta alla classifica troviamo ancora la Lega di Matteo Salvini, in crescita dello 0,3% rispetto a due settimane fa: Carroccio stimato al 24%. Nessuna novità per il Partito Democratico: dem fermi al 20,4%. Piccolo passo indietro per Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni passa dal 16,2% al 16,1%. Movimento 5 Stelle stabile al 15%, mentre Forza Italia compie un ottimo balzo in avanti: gli azzurri guadagnano lo 0,5% e si attestano al 7,3%. Tra i partiti di Centrosinistra troviamo Italia Viva di Matteo Renzi al 3,2% (-0,1%), Azione di Carlo Calenda al 3,2% (=), La Sinistra al 3,1% (-0,2%) e +Europa al 2% (-0,1%). Infine, troviamo i Verdi all’1,6%).

SONDAGGI POLITICI: ITALIANI DIVISI SUL COPRIFUOCO A NATALE

La Supermedia dei sondaggi politici di Youtrend per Agi mette in evidenza un aumento del divario tra Centrodestra e maggioranza: la coalizione composta da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia si attesta al 48,5%, ad un passo dalla soglia del 50%. In ribasso, invece, la somma delle percentuali dei partiti di Governo, scesa al 41,7%. Passiamo adesso ai sondaggi politici di Noto per Porta a Porta e arrivano interessanti spunti di riflessione dai dati sul coprifuoco a Natale: il 45% degli intervistati dichiara di essere favorevole alla decisione del Governo di mantenerlo durante le feste natalizie, mentre il 41% si è detto contrario. Il 53% degli italiani ha invece evidenziato di essere contrario al divieto di ricongiungimento familiare, mentre c’è maggiore unità sul divieto di sciare: il 65% è per il no alla riapertura degli impianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA