Sondaggi politici/ Lega sale al 25,1%, Pd al 20,9%. Galli virologo più “amato”

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto al 21 novembre 2020: ancora in calo la fiducia nei confronti del premier Conte. Ecco la classifica dei virologi

sondaggi politici
Matteo Salvini in conferenza stampa (LaPresse)

Salvini e Zingaretti guadagnano consenso, nuovo flop del Movimento 5 Stelle: questo un estremo riassunto dei sondaggi politici di Termometro Politico. Primo partito d’Italia si conferma la Lega: il Carroccio torna a crescere e si porta al 25,1%. Bene anche il Partito Democratico: i dem sono quotati al 20,9%. Terza forza del Paese è ancora Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni è stabile al 16,2%. Come dicevamo, ancora male il M5s: i pentastellati perdono lo 0,3% e si attestano al 14,3%. Buone notizie invece per Forza Italia: gli azzurri di Silvio Berlusconi passano dal 5,8% al 6,1%. Passando ai partiti minori di Centrosinistra, Calenda batte Renzi: Azione guadagna lo 0,2% e si porta al 3,3%, mentre Italia Viva torna sotto il 3%, 2,8% per la precisione. Poi troviamo La Sinistra al 2,7%, Italexit di Gianluigi Paragone al 2,1%, +Europa all’1,3%, Verdi all’1,3% e Pc all’1%.

SONDAGGI POLITICI: MASSIMO GALLI VIROLOGO PIU’ “AMATO”

Dopo aver analizzato le intenzioni di voto, passiamo ai sondaggi politici legati a Giuseppe Conte. I dati sul gradimento del premier confermano un trend in calo: -0,2% in una settimana, nuovo allarme per il giurista. Come evidenziato da Termometro Politico, il 40,8% afferma di avere fiducia nei confronti di Conte: il 21,3% molta, il 19,5% abbastanza. Molto elevata la percentuale di coloro che non hanno fiducia del presidente del Consiglio, il 58,5%: l’8,8% ha poca fiducia, il 49,7% non ne ha nessuna.

Chiudiamo questo viaggio nel mondo dei sondaggi politici di TP andando a scoprire la “classifica” dei virologi più apprezzati: in cima alla classifica troviamo Massimo Galli con il 23,6%. Subito dietro c’è Matteo Bassetti al 19,6%, più staccato Alberto Zangrillo al 14,7%. L’8,8% dichiara di nutrire più fiducia per Andrea Crisanti, mentre il 7,8% per Roberto Burioni. Solo lo 0,6% per Guido Silvestri. Il 13,3% nutre più fiducia in un altro medico, non presente in questo elenco, mentre l’11,6% ha preferito non rispondere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA