Sondaggi politici/ Lega sale al 25,8%, Pd al 20,4%. Oltre 60% non si fida di Conte

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto al 5 dicembre 2020: la Lega guadagna oltre l’1% in una settimana, i dati sul premier Conte.

sondaggi politici
Premier Giuseppe Conte ospite di "Otto e Mezzo" (LaPresse, 2020)

Dopo aver analizzato la Supermedia Youtrend, è tempo di andare a scoprire i sondaggi politici di Termometro Politico. Una rilevazione che porta delle buone notizie a Matteo Salvini: la Lega guadagna più di un punto percentuale e si porta al 25,8%. Il Partito Democratico perde terreno: i dem scendono al 20,4%. Passi indietro anche per Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle: il partito guidato da Giorgia Meloni si attesta al 15,9%, mentre i pentastellati perdono lo 0,3% e passano al 14,2%. Non se la passa meglio Forza Italia: gli azzurri di Silvio Berlusconi sono quotati al 6,1%. Tra i partiti minori di Centrosinistra troviamo Azione di Carlo Calenda al 3,4%, seguito da Italia Viva di Matteo Renzi al 3,1% e da La Sinistra al 3%. Infine, spazio a +Europa all’1,5%, Italexit di Gianluigi Paragone all’1,4%, Verdi all’1,2%, Pc all’1% e Cambiamo di Giovanni Toti allo 0,5%.

SONDAGGI POLITICI: OLTRE 60% NON SI FIDA DI CONTE

I sondaggi politici di Termometro Politico fanno scattare il campanello d’allarme per il premier Giuseppe Conte. La fiducia nei confronti del giurista è in sensibile calo: la percentuale di chi non si fida del presidente del Consiglio ha superato la soglia del 60%. Entrando nel dettaglio, il 50,7% non ha alcuna fiducia nei confronti di Conte, mentre il 9,7% ne ha poca. In calo, ovviamente, la percentuale di chi ha fiducia nel giurista: 39,3%, per la precisione il 19,7% ne ha molta e il 19,4% abbastanza. “Bastonato” il premier Conte ma anche il Governo deve fare i conti con una bocciatura da parte degli italiani: per quasi un intervistato su due, il 48,9%, l’esecutivo ha gestito male sia la prima che la seconda ondata di Covid-19. Per il 2,5% ha gestito male la prima e meglio la seconda, mentre per il 15,6% ha gestito bene la prima ma male la seconda. Infine, per il 32,2% ha gestito piuttosto bene entrambe le ondate di coronavirus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA