Sondaggi politici/ Quirinale: 61% degli italiani vorrebbe Draghi ancora premier

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici, i dati di Index Research sulle intenzioni di voto degli italiani: Partito Democratico al 22,3%, in calo Meloni e Salvini

sondaggi politici
Mario Draghi, presidente del Consiglio (LaPresse)

L’elezione del Presidente della Repubblica tiene banco, cosa ci dicono i sondaggi politici? Interessanti spunti arrivano dalle rilevazioni di Ipsos per Di Martedì. L’istituto di Nando Pagnoncelli ha acceso i riflettori sul sentiment degli italiani sull’ipotesi Mario Draghi per il Quirinale: la grande maggioranza preferirebbe che rimanesse alla guida del governo. Il 61% degli intervistati vorrebbe vederlo ancora premier. Solo il 16%, invece, preferirebbe che venisse eletto capo dello Stato. Il restante 23% ha preferito non rispondere al quesito.

Passiamo adesso ai sondaggi politici sul confronto tra Mario Draghi e Sergio Mattarella, gli italiani si schierano al fianco del secondo. Esattamente il 50% degli intervistati, un italiano su due, preferirebbe il secondo mandato dell’attuale Presidente della Repubblica, mentre il 23% preferirebbe l’ex presidente della Banca centrale europea. Il 27% non sa o non indica.

SONDAGGI POLITICI, TRA QUIRINALE E INTENZIONI DI VOTO

Chi si sta comportando meglio tra i leader dei principali partiti nella partita del Quirinale? I sondaggi politici di Ipsos per Di Martedì evidenziano una grande frammentazione nel giudizio degli italiani. Enrico Letta si attesta al 16%, seguito a stretto giro di posta da Giuseppe Conte e da Giorgia Meloni, entrambi al 14%. Matteo Salvini si attesta al 10%, mentre Silvio Berlusconi è al 10%. Il restante 37% o nessuno di loro oppure non ha indicato.

Passiamo adesso alle intenzioni di voto grazie ai sondaggi politici di Index Research per Piazzapulita. In vetta alla classifica di gradimento troviamo il Partito Democratico: i dem si attestano al 22,9%. In calo sia Fratelli d’Italia che la Lega: il partito di Giorgia Meloni è quotato al 19,3%, mentre il Carroccio di Matteo Salvini si attesta al 18,5%. Il Movimento 5 Stelle perde terreno e si porta al 14,1%, mentre Forza Italia non va oltre il 7,5%. Azione di Carlo Calenda e +Europa salgono al 5,2%, mentre Italia Viva di Matteo Renzi è al 2,6%. Infine troviamo Sinistra Italiana (2,5%), Verdi (2,4%) e Articolo 1 Mdp (2,3%).







© RIPRODUZIONE RISERVATA