Sospensione mutuo prima casa coronavirus: come fare?/ Rate bloccate per i lavoratori

- Davide Giancristofaro Alberti

Sospensione mutuo coronavirus: come fare? Il fondo sarà valido per tutti i tipi di lavoratori, e solo per le prime case di valore massimo di 250mila euro

Porta Ticinese, Milano centro
Milano, Porta Ticinese (Lapresse)
Pubblicità

In virtù dell’emergenza coronavirus di queste settimane, e delle conseguenti difficoltà economiche a cui numerose famiglie stanno andando incontro, il governo ha permesso l’accesso al fondo di solidarietà per sospendere il mutuo sulla prima casa. Istituito con la finanziaria del 2008, poi divenuto operativo a partire dal 2013, come ricorda il sito di Avvenire, il Fondo suddetto permetteva di sospendere il pagamento delle rate del mutuo per due volte e per un totale di 18 mensilità (quindi ad esempio 9+9, 12+6, 10+8 e via discorrendo), a chi aveva perso il lavoro, oppure, fosse diventato non più autosufficiente a causa di un grave handicap. In questo caso il fondo si applicherà a chi dimostrerà di aver subito una grave perdita economica a seguito dell’epidemia di questi giorni, che ha comportato la chiusura di numerose attività fra bar, ristoranti, negozi di elettronica, e via discorrendo.

Pubblicità

SOSPENSIONE MUTUO CORONAVIRUS: ATTESA DEL MODULO DI RICHIESTA

Attraverso i decreti di emergenza emanati nelle ultime settimane, è cambiato l’accesso al fondo. Con quello del 2 marzo, l’accesso è stato allargato anche ai lavoratori dipendenti che non hanno perso il lavoro, ma che hanno subito «sospensione del lavoro o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni». Con il decreto del 17 marzo, invece, la sospensione del mutuo è stata estesa per 9 mesi anche agli autonomi e ai liberi professionisti, che hanno subito un calo del fatturato di almeno il 33% dopo la data del 21 febbraio del 2020. Il fondo è valido solo per i mutui sulla prima casa e per quelli di importo inferiore ai 250mila euro. Inoltre, il mutuo deve essere in ammortamento da almeno un anno (quindi il fondo non è valido se avete aperto un mutuo la settimana scorsa), e deve essere stato pagato sempre puntualmente, con un ritardo massimo di tre mesi. Va sottolineato come il fondo sospenda solamente le rate senza cancellarle, di conseguenza, le rate “mancanti” verranno messe in coda e il mutuo si allungherà. Come fare per ottenere la sospensione? Bisogna presentare apposita domanda alla banca, anche se il modulo non è al momento ancora disponibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità