SpaceX, video esplosione razzo scelto per Marte/ “Atterraggio morbido”, poi le fiamme

- Silvana Palazzo

SpaceX, video esplosione prototipo razzo scelto per andare su marte Marte: “Meraviglioso atterraggio morbido”, poi le fiamme. Il terzo caso per Elon Musk

spacex razzo esplosione 640x300
SpaceX, esplode razzo in Texas

Un atterraggio morbido, poi improvvisamente l’esplosione. Così è andato in frantumi il prototipo del razzo spaziale di SpaceX, quello scelto da Elon Musk per andare su Marte. Al momento non è stata ancora fornita una spiegazione di quanto accaduto in Texas. SpaceX dopo l’atterraggio aveva commentato in video parlando di un atterraggio meraviglioso. Poi sono divampate le fiamme nella parte inferiore del razzo, estinte dalle squadre presenti sul posto. Poco dopo, però, una esplosione enorme ha scagliato in aria il velivolo, che è ripiombato a terra schiantandosi. Il prototipo SN10 (Serial Number 10) era decollato poco prima delle 11:20 GMT da Boca Chica, in Texas, per effettuare un terzo test.

Quindi, la partenza verso il cielo, poi si sono progressivamente spenti i tre motori, quindi la crociera con il razzo che ha raggiunto i 10 chilometri di quota prima di cominciare la discesa. Infine, l’atterraggio dove previsto prima dell’esplosione. Non è il primo caso. Altri due prototipi si erano schiantati in fase di atterraggio nel dicembre 2020 e nello scorso febbraio.

SPACEX, ESPLODE RAZZO: IL TERZO PER ELON MUSK

I test di SpaceX si stanno svolgendo in un’area quasi deserta che è stata affittata per l’occasione, nell’estremo sud in Texas, vicino al confine col Messico e ai margini del Golfo del Messico. L’obiettivo di Elon Musk è quello di lanciare molti di questi razzi per conquistare Marte, ma questo veicolo spaziale potrebbe rivelarsi utile prima per spostamenti più ravvicinati, magari viaggi sulla Luna. L’eccentrico imprenditore statunitense non demorde. «Il primo uomo su Marte lo vedremo verosimilmente tra 6 anni, ma forse già tra 4. Io andrò nello Spazio tra 2 o 3 anni credo», ha dichiarato recentemente Elon Musk in merito alla sua “missione”. Da tempo, infatti, è proiettato sul pianeta rosso, infatti ha deciso di vendere gran parte dei suoi patrimoni immobiliari per perorare la causa. Invece il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, che ha un patrimonio netto di circa 2 miliardi di dollari, sogna di fare il giro della Luna nel 2023. Sogni che si incrociano e proiettano ancora una volta l’uomo nello Spazio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA