Sparatoria Reggio Emilia: 3 giovani feriti/ Folle notte in centro, caccia all’uomo

- Davide Giancristofaro Alberti

Una sparatoria a Reggio Emilia ha scosso la notte del centro storico della cittadina emiliana: l’aggressore ha colpito tre ragazzi, forse per uno scontro fra “gang”

carabinieri 2 lapresse1280 640x300
(LaPresse)

Nelle scorse ore si è verificata una sparatoria a Reggio Emilia. Una notte di follia in quel della nota cittadina emiliana, dove in pieno centro storico si è scatenato il panico. Numerose le testate online che hanno riportato la notizia, a cominciare da Il Resto del Carlino, che fornisce i dettaglio della clamorosa sparatoria avventura a Reggio Emilia. Erano attorno alle ore 23:00 di ieri, sabato 17 ottobre, quando in piazza del Monte un ragazzo ha esploso almeno tre/quattro colpi, non si sa se con una pistola “scacciacani”, oppure, con un’arma di piccolo calibro. Nel mirino, un gruppo di altri ragazzi che stava tranquillamente passeggiando in piazza per trascorrere una serata. Diversi i feriti, che sarebbero stati poi portati con l’ambulanza presso l’ospedale Santa Maria Nuova, mentre l’autore di questa insensata e terribile aggressione sarebbe riuscito a scappare, nascondendosi fra la folla che fuggiva spaventata.

SPARATORIA REGGIO EMILIA, IL COMMENTO DEL SINDACO LUCA VACCHI

Subito dopo la sparatoria, in quel di Reggio Emilia è iniziata la caccia all’uomo con le indagini che hanno cercato di ricostruire l’accaduto, e nel contempo, chi avesse sparato, chi fosse l’autore di quel folle gesto. In base ad una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine, alla base di quanto accaduto pare vi fosse uno scontro fra ragazzi. Della sparatori a Reggio Emilia ne ha parlato anche il sindaco dello stessa città, Luca Vecchi, che attraverso su Facebook ha fatto sapere, ricostruendo di fatto la vicenda: “Intorno alle 23 il comandante della Polizia Locale Stefano Poma mi ha allertato perché sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco in Piazza del Monte. Sono accorso subito sul luogo insieme alle forze dell’ordine e ai soccorritori. Per quanto sappiamo al momento non è ancora chiaro il tipo di arma utilizzata, ma ci sono comunque tre ragazzi feriti, sembrerebbe in condizioni non gravi. Le indagini sono in corso e sapremo nelle prossime ore più dettagli, rispetto ai quali in questa fase è d’obbligo l’assoluta cautela. È comunque un fatto molto grave che non può accadere nella nostra città. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima e puniti con severità, perché fatti come questo non devono accadere e vanno necessariamente stroncati”. Tre sarebbero i giovani rimasti feriti, uno in condizioni serie, le forze dell’ordine hanno ascoltato nel corso della notte numerosi testimoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA