ELEZIONI EUROPEE 2009/ Latorre: leadership Berlusconi appannata

- La Redazione

«Il Popolo delle libertà aveva puntato a uno sfondamento, insieme alla Lega puntava ad accrescere il consenso, ma non ce l’ha fatta»: lo ha detto Nicola Latorre, vice capogruppo dei senatori Pd

«Il Popolo delle libertà aveva puntato a uno sfondamento, insieme alla Lega puntava ad accrescere il consenso, ma non ce l’ha fatta»: lo ha detto Nicola Latorre, vice capogruppo dei senatori Pd in diretta su Youdem.

«La leadership di Berlusconi – è stata l’analisi di Latorre sul voto europeo – esce appannata dal risultato delle elezioni, così come l’azione di governo ne esce ridimensionata. È evidente che un’assenza totale di iniziative sui temi della crisi economica e la mancanza assoluta dell’iniziativa riformista abbiano comportato un segnale negativo alle elezioni. Bisogna invece ammettere che il consenso che hanno raccolto tutte le forze dell’opposizione è maggiore del consenso del Popolo delle libertà. E il Partito Democratico, soprattutto, non ha avuto il tracollo che era stato annunciato».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori