ELEZIONI EUROPEE 2009/ Lombardo (Mpa): ora il partito del Sud

- La Redazione

“Il Mezzogiorno è scomparso dall’agenda del governo” e per questo, ora più che mai, “la scelta di fare il partito del Sud è incontrovertibile”. Lo ha affermato il presidente della Regione siciliana

“Il Mezzogiorno è scomparso dall’agenda del governo” e per questo, ora più che mai, “la scelta di fare il partito del Sud è incontrovertibile”. Lo ha affermato il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, commentando il dato elettorale delle Europee.

Il leader del Movimento per le Autonomie osserva che “la coalizione non ha retto sopra Napoli” e per questo che adesso “è il momento di pensare solo al Mezzogiorno”. “E’ chiaro ed incontrovertibile – osserva Lombardo commentando il dato in forte crescita della Lega nel Nord Italia – che dove c’è l’originale non c’è bisogno di votare la copia, per questo per noi la scelta di fare il partito del Sud è incontrovertibile”.

“All’interno del Pdl in Sicilia che invocava il 51% delle preferenze in un delirio di onnipotenza ha sbagliato obiettivo”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo commentando i voti delle Europee. Secondo il leader del Movimento per le Autonomie “l’azione del governo della Regione non cambierà dopo l’esito del voto”. “Io non toccherò questa Giunta – annuncia il Governatore – l’azione di governo continuerà armoniosa e determinata. Nella mia Giunta ci sta soltanto chi è d’accordo. Se qualcuno la pensa in maniera diversa presenti una mozione di sfiducia”.

Lombardo ha confermato che ci sarà l’incontro con il premier Silvio Berlusconi: “A questo punto – ha detto – non sarà rinviabile e la questione della Giunta siciliana sarà l’ultimo tema dell’incontro. Fas, collegamenti con le isole minori e agricoltura saranno i temi iniziali dell’incontro. Ci vuole una svolta – ha concluso Lombardo – nella politica nazionale che deve guardare al Sud”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori