RISULTATI BALLOTTAGGI/ I commenti e le reazioni di Di Pietro e dell’Idv

- La Redazione

«A Napoli con un grande senso di responsabilità i cittadini hanno mandato a dire alla politica che chi sbaglia va a casa». E’ quanto ha dichiarato il leader dell’Idv, Antonio Di  Pietro. 

Voto_Comunali_Elezioni_Scheda_UrnaR400
Foto Ansa

«A Napoli con un grande senso di responsabilità i cittadini hanno mandato a dire alla politica che chi sbaglia va a casa». E’ quanto ha dichiarato il leader dell’Idv, Antonio Di  Pietro. «Napoli – ha aggiunto – aveva bisogno ed ha bisogno di una scossa di legalità, discontinuità.  Ciò che è avvenuto qui è sensazionale, è la dimostrazione che non basta essere di centrosinistra o di centrodestra per poter conquistare la fiducia dei cittadini». Secondo quanto ha riferito l’ex pm di Mani Pulite, In tanti posti, forse anche ad Arcore, è stato dimostrato che l’alternativa possibile c’è e per una volta puoi prendere in giro tutti gli italiani, o per due volte. Invece Berlusconi li ha presi in giro per troppe volte e oggi è stato dimostrato che deve lasciare al più presto il governo perché ha perso la fiducia della maggioranza degli italiani, fiducia che perderà definitivamente il 12 e il 13 giugno col voto del referendum». Sulla stessa lunghezza d’onda viaggia Alfonso Mascitelli, coordinatore regionale in Abruzzo dell’Italia dei Valori, che afferma: «Il risultato elettorale in Abruzzo, per noi dell’Italia dei Valori, è un risultato importante che ci riempie di soddisfazione. Non facciamoci prendere da facili trionfalismi: è soltanto e solo il primo tempo di una stagione che vogliamo ricostruire». Finisce sulle pagine dei giornali per le sue dichiarazioni anche il coordinatore regionale dell’Idv Marche , David Favia, che sostiene: «La significativa affermazione del neo presidente della Provincia di Macerata Tonino Pettinari, per la quale è stato determinante il prezioso contributo di IdV e Udc, va a premiare la serietà e la validità di una alleanza politico-programmatica che segna una netta demarcazione rispetto alla pochezza dimostrata dal centro destra durante il suo periodo di non governo». .

Per Oliviero Dottorini, capogruppo dell’Italia dei Valori al Consiglio regionale dell’Umbria, la vittoria a Napoli di De Magistris è stata «un duro colpo al berlusconismo che blocca la deriva di un paese allo stremo e rafforza la speranza in un centrosinistra più moderno e dinamico».  Si è trattato, continua, di «un segnale chiaro e inequivocabile che ci dice di un desiderio di riscatto e di discontinuità che va oltre ogni possibile previsione e che ci incoraggia nella strada della coerenza e del cambiamento costruttivo»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori